SHARE
hazard belgio mdc
Eden Hazard

A Lille va in scena Galles-Belgio per i quarti di finale di Euro 2016. Si tratta di una grandissima occasione per entrambe le Nazionali.

Il Galles e il Belgio si ritrovano ai quarti di finale degli Europei dopo aver giocato contro anche nel girone di qualificazione, le cui due sfide sorridono ai britannici che non hanno preso gol nelle due sfide. Ma se era lecito attendersi il Belgio a questo punto della competizione, lo stesso non si può dire per il Galles che ha stupito tutti vincendo il proprio girone e superando gli ottavi di finale. Le due squadre arrivano a questa sfida con il morale altissimo, ma con situazioni ben diverse. Il ct gallese Coleman ha tutta la propria rosa a disposizione e si affiderà al talento di Bale e Ramsey, mentre i ‘Diavoli Rossi’ sono alle prese con diversi problemi di formazione, soprattutto in difesa. Wilmots dovrà fare a meno di Vertonghen, che ha ormai concluso il suo torneo per infortunio, e anche di Vermaelen squalificato, mentre sembra essere rientrato l’allarme per quanto riguarda Hazard che sarà in campo dal primo miuto. Fischio d’inizio alle 21, chi vince trova il Portogallo in semifinale.

Galles-Belgio, le probabili formazioni:

Galles (5-3-2): Hennessey; Gunter, Chester, Williams, Davies, Taylor; Allen, Ledley; Ramsey, Bale; Robson-Kanu.

Belgio (4-2-3-1): Courtois; Meunier, Alderweireld, Denayer, J. Lukaku; Witsel, Nainggolan; Mertens, De Bruyne, Hazard; R. Lukaku

Galles-Belgio, le dichiarazioni degli allenatori alla vigilia: 

Chris Coleman, commissario tecnico del Galles: “Non molleremo. Scenderemo in campo per goderci ogni minuto in campo, così come abbiamo fatto fino ad ora. Questa sarà una prova enorme per noi e un nuovo limite da superare. Dovremmo cercare di ripetere tutte le cose che ci hanno permesso di vincere il girone. Nelle prime partite dovevamo provare a giocare a vincere in un modo nuovo e diverso, con tutta la pressione addosso. Abbiamo affrontato il Belgio per ben quattro volte negli ultimi anni e siamo pronti a farlo di nuovo, non siamo preoccupati. Abbiamo molti leader nello spogliatoio guidati da Ashley, il nostro capitano. Nonostante l’infortunio alla spalla dovrebbe farcela grazie al magnifico lavoro che il nostro staff medico ha fatto”.

Marc Wilmots, commissario tecnico del Belgio: “Vertonghen ha accusato una distorsione alla caviglia nell’ultimo allenamento e si è lesionato due legamenti. E’ una tragedia sportiva per lui. Il suo torneo è finito e dovrà stare fuori dalle sei alle otto settimane. E’ difficile, ma abbiamo alternative. I giocatori sono pronti. E’ un’opportunità unica, sono cose che succedono. Siamo ai quarti; la partita contro l’Ungheria appartiene ormai al passato e dobbiamo pensare alla prossima contro il Galles. Nessuno sa come scenderanno in campo loro, quindi tutti i giocatori devono stare all’erta. Un allenatore ha sempre paura che la squadra si prenda una giornata di riposo, può succedere. Contro l’Ungheria è andata bene, ma ora dobbiamo rimanere concentrati e non dare niente per scontato. Sarà una partita difficile contro un’avversaria diversa. Il Galles è una squadra che ha ritmo e molti nazionali giocano in Inghilterra. Sa anche difendere bene e colpire in contropiede. Ora la posta in gioco è un’altra, non ci sono solo punti in palio per la qualificazione. Andremo in campo sapendo che il premio è una semifinale europea, il che è completamente diverso”.

SHARE