SHARE
Antonio Conte, Commissario Tecnico Nazionale Italiana
Antonio Conte, Commissario Tecnico Nazionale Italiana
Antonio Conte, Commissario Tecnico Nazionale Italiana
Antonio Conte, Commissario Tecnico Nazionale Italiana

Le parole del commissario tecnico Antonio Conte al termine della sconfitta dell’Italia contro la Germania

Le parole del commissario tecnico della Nazionale Antonio Conte ai microfoni i Sky al termine del match contro la Germania. Un addio orgoglioso quello di Conte ai colori azzurri, dopo un biennio conclusosi solo dopo la lotteria dei rigori contro i campioni del mondo.

IL LAVORO – “Innanzitutto c’è da ringraziare questi ragazzi, tutti i calciatori. Sono stati bravi, straordinari. Voglio ringraziarli per questi due anni per me fantastici, sotto tutti i punti di vista. La Nazionale è stata un’esperienza fantastica, sugellata da questo ultimo mese e mezzo in cui siamo diventati una vera squadra. Volere è potere, e questa squadra l’ha dimostrato. Tramite il lavoro si può arrivare ovunque”.

A TESTA ALTA – “I giudizi non spettano a me, ma oggi siamo usciti contro la squadra campione del mondo, top in assoluto. Ci hanno rispettato cambiando sistema di gioco. I campioni si sono messi a specchio contro quelli che per molti era una “piccola Italia”. Questo ci fa orgoglio ma allo stesso tempo aumenta la delusione, perché siamo stati vicini a batterla”.

TORNARE UN GIORNO? – “Ho 46 anni. La mia intenzione è quella di allenare in un club. Adesso per me si apre questa esperienza in Inghilterra, che sarà molto difficile. Mi manca il lavoro quotidiano, l’odore dell’erba del campo. Perché no, magari un giorno questa esperienza in Nazionale potrebbe ripetersi”.

GRAZIE AI RAGAZZI – “Ho già ringraziato i ragazzi, sono stati straordinari. Li ringrazierò per sempre e saranno sempre nel mio cuore, perché esperienze del genere le porti dentro. C’è una strada ben tracciata per questa Nazionale. Lascio un’eredità importante e sono convinto che le cose possono proseguire nel verso giusto”.

SHARE