SHARE
attacco francia
Fonte: Uefa Euro 2016 official Twitter

La vittoria contro l’Islanda ha messo in luce il reparto offensivo dei transalpini. La Francia si presenta all’appuntamento contro la Germania senza paura.

Non era uno scoglio insormontabile quello della favola Islanda, ma la Francia lo ha superato offrendo quella che è stata la miglior prestazione del suo cammino ad Euro 2016. Nessuna grande big finora affrontata nel cammino verso la semifinale, che però porrà di fronte ai transalpini l’ostacolo più duro rappresentato dalla Germania campione del mondo in carica. Eppure la Francia può andare a giocarsela senza paura forte di un attacco che sta facendo faville.

Priva di Benzema, la nazionale di Deschamps ha individuato nel trio Payet-Griezmann-Giroud una macchina da gol piena di qualità e che ha proiettato i galletti al primo posto per quanto riguarda la classifica di gol segnati nel torneo. Il talento dell’Atletico Madrid è arrivato a quota 4 e sta beneficiando del suo ritorno nel ruolo naturale di trequartista, dove riesce anche a fornire preziosi assist ai compagni. Dimitri Payet ha invece segnato 3 reti ed è la sorpresa di questa Francia, che ha trovato in lui un giocatore di grande esplosività e fantasia. Infine c’è Olivier Giroud, che doveva raccogliere la pesante eredità di Benzema e finora non lo sta facendo rimpiangere grazie ai 3 gol realizzati e grazie al suo gioco al servizio della squadra, con sponde e tentativi di far salire i compagni. I tre giocatori comandano la classifica marcatori e l’unico ancora in grado di insidiare la possibilità di un podio tutto francese è Bale del Galles, anche lui autore di tre reti in questo Europeo.

Ma i record del reparto offensivo non finiscono qui: nessuna squadra aveva mai avuto ben tre giocatori che avessero segnato almeno tre gol e mai una nazionale aveva segnato quattro gol nel solo primo tempo di una partita. Inoltre, dato che conferma le qualità del gioco aereo transalpino, è la prima nazionale a segnare cinque gol di testa in una singola edizione dell’Europeo. Se oltre al super tridente, anche Pogba conferma la buona vena che si è vista nella serata di ieri e che gli ha permesso di segnare il primo gol in questa competizione, allora questa Francia potrà davvero mettere paura alla Germania.

SHARE