SHARE
ronaldo
Cristiano Ronaldo in azione con la nazionale del Portogallo

Cristiano Ronaldo spaventa il Portogallo: in vista della semifinale contro il Galles si è fermato per un problema in allenamento

Le fasi finali e più concitate di questo Euro 2016 si avvicinano, con le due semifinali fra Portogallo-Galles e Germania-Francia pronte ad emozionare milioni di tifosi. Fra i protagonisti più attesi ci sono sicuramente le due stelle del Real Madrid che si affronteranno nella prima sfida: Cristiano Ronaldo contro Gareth Bale. Entrambi arrivati in Spagna per circa 100 milioni di euro hanno guidato la loro formazione alla vittoria di numerosi titoli, così come nella stagione di club appena conclusasi con la vittoria in finale di Champions League nel derby contro l’Atletico Madrid.

Ora però da compagni di squadra dovranno trasformarsi in avversari, essendo entrambi i leader tecnici delle loro rispettive nazionali. Fino ad ora il torneo disputato dal gallese è però risultato migliore, con ben 3 reti messe a segno da Bale e una condizione fisica migliore. CR7 infatti è stato spesso criticato nel corso del torneo perché ritenuto troppo presuntuoso o impalpabile nei match che contano: le 0 vittorie fino a ora conquistate nei 90′ minuti dal Portogallo lo dimostrano. Ad alimentare qualche voce maligna, ma soprattutto a spaventare i lusitani ci ha però pensato l’incidente avvenuto in giornata. Cristiano Ronaldo si è infatti fermato in allenamento a causa di una botta subita al ginocchio sinistro: il giocatore si è quindi seduto in panchina, osservando i suoi compagni concludere la sessione di preparazione in vista della semifinale. Il medico della nazionale portoghese fortunatamente non è dovuto intervenire, ma trapela un po’ di tensione e preoccupazione all’interno della federazione lusitana. La presenza di CR7 è ovviamente fondamentale per potersi giocare tutte le carte a disposizione in vista della semifinale, con la voglia di rivincita di Quaresma e compagni, che nel 2004 persero l’europeo casalingo contro la sorprendente Grecia.

SHARE