SHARE
Massimo Ferrero, Presidente Sampdoria - Fonte account Twitter ufficiale Sampdoria
Massimo Ferrero, Presidente Sampdoria - Fonte account Twitter ufficiale Sampdoria
Massimo Ferrero, Presidente Sampdoria - Fonte account Twitter ufficiale Sampdoria
Massimo Ferrero, Presidente Sampdoria – Fonte account Twitter ufficiale Sampdoria

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, racconta ai microfoni di “Rai Sport” il primo incontro con Samuel Eto’o.

Uno dei colpi di mercato più entusiasmanti degli ultimi anni da parte della Sampdoria è stato quello di portare a Genova l’ex attaccante dell’Inter Samuel Eto’o. Il presidente dei blucerchiati, Massimo Ferrero, ospite su “Rai Sport” ha svelato il primo incontro con il centravanti camerunese: “Fallimento mi sembra una parola enorme. Io poi che ne so di Eto’o? Sono andato a Londra e l’ho scambiato per il cameriere di un albergo: ho visto ‘sto tipo di colore con il cappello…“. Non solo il passato, il numero uno del club ligure ha rilasciato alcune dichiarazioni sui prossimi colpi di mercato: “Soriano va dove lo porta il cuore. A gennaio stava per andare all’Inter. Ci sono dei momenti in cui uno deve volare ed è giusto che faccia la sua strada. Castan? Possibile. Paredes? Pure. Cassano è un grande talento, ma credo che non farà più parte del progetto Sampdoria, la sua possibilità è finita. Balotelli? È nemico di Balotelli, come Cassano è nemico di Cassano. È un grande giocatore rimasto agli anni ’60, a Sapore di Mare. Potrebbe ripartire da una squadra passionale come la nostra, ma è un po’ confuso. Ho provato a dirgli di venire alla Samp, è un grande talento”. Infine, una battuta anche su Walter Zenga: “Mi sono fidato dei miei collaboratori, con Zenga hanno fatto tutto loro. Ora è in tv e mi sembra che quello sia il lavoro suo. Spero che la Rai gli faccia un bel contratto”. Pronta la risposta dell’ex portiere dell’Inter e della Nazionale italiana con un messaggio apparso sul suo profilo Instagram: “Come al solito, si dimostra per quello che è… Magari lui, dovrebbe tornare al suo lavoro, il cinema #pensaprimadiparlare #rispettalescadenze #pensaaltuofuturo #smettiladimentire #staisereno #ricordatichisei #auto esonerati #nonparlarepiu #nonparlaresenonsai #nonparlaredime”.

SHARE