SHARE

budimir crotone sampdoria mdc

L’attaccante croato classe ’91 passa in Serie A, non con il Crotone ma con la Sampdoria. Budimir ha firmato un contratto fino al 30 Giugno 2020.

L’AFFARE – La notizia non lascia nessuna sorpresa, l’affare Budimir era già noto a tutti e la trattativa era già stata ufficializzata una settimana fa da Giuseppe Ursino, ds del Crotone: “Budimir ha già firmato per la Sampdoria, il nostro calciomercato sarà teso proprio a sostituire le figure in uscita”. Ante Budimir ha firmato un quinquennale da 350 mila euro all’anno, per averlo da Crotone la Sampdoria ha pagato la clausola rescissoria di 1.8 milioni di euro. Il “Manduzkic dei poveri”, definito così in patria, ha passato otto città, cinque paesi, sei campionati e 56 goal prima di approdare alla corte di Giampaolo. E’ proprio il nuovo allenatore che ha confermato e gradito la buona riuscita dell’affare, ora bisognerà valutare quanto potrà essere decisivo nella massima serie, il ds Carlo Osti ha già detto la sua: “I margini di crescita dell’attaccante sono elevati, potrà ancora crescere, se è un buon affare si vedrà”.

IL GIOCATORE – Il capocannoniere del Crotone è una punta centrale, forte fisicamente e capace di reggere autonomamente l’intero reparto offensivo. I suoi 191 cm lo rendono pericolosissimo nel gioco aereo e la sua stazza fisica garantisce il classico gioco di sponda e il guadagno di alcuni metri per avvicinarsi all’area di rigore. Quest’anno la sua dote principale è stata sicuramente la capacità di proporsi davanti alla porta e di segnare all’improvviso da vero cannoniere. La media gol totale di Ante è di 1 goal ogni 3 partite, sicuramente una buona statistica per un giocatore che non ha ancora assaggiato la continuità e la fiducia in se stesso, dopo alcuni anni ad alti livelli diviene più semplice segnare e affidarsi alle proprie qualità per decidere il match, certamente solo il fuoriclasse può migliorare con il tempo e non diventare la classica meteora da serie B. Nel gioco di Giampaolo la sua funzione non cambierà di molto, rimarrà sempre un punto di riferimento per i centrocampisti in cerca di sponde e uno-due. Per quanto riguarda i corner, la Samp di Giampaolo potrà contare su un difensore aggiunto in caso di calcio d’angolo avversario o di una straordinaria torre nell’azione di gioco offensiva.

SHARE