SHARE

manninger

Alex Manninger sta sostenendo un provino con il Liverpool. Il 39enne ex portiere di Fiorentina e Juventus e che in Italia ha indossato anche le maglie di Torino, Bologna, Brescia, Siena ed Udinese, si è ritrovato senza contratto dopo la fine del suo rapporto con i tedeschi dell’Augsburg. Per l’estremo difensore austriaco si paventa però un’ultima, grande possibilità: quella di accasarsi ai Reds allenati da Jurgen Klopp in qualità di terzo portiere.

VOGLIO TE – Manninger, che con l’Augsburg ha chiuso una storia durata quattro stagioni, sarebbe stato richiesto esplicitamente proprio dallo stesso Klopp, stando a quanto riporta l’edizione odierna del Daily Mirror. Il manager della compagine del Merseyside avrebbe contattato di persona il giocatore, che stando alle esigenze dell’ex tecnico del Borussia Dortmund rappresenterebbe la figura ideale da affiancare ai più giovani e rampanti Simon Mignolet e Loris Karius. Manninger si trova già aggregato al Liverpool, che nel frattempo ha visto iniziare la propria stagione 2016/2017 già lo scorso primo luglio, e con lui si trova al lavoro anche Mario Balotelli, scaricato di nuovo e questa volta in via definitiva dal Milan.

BACK AGAIN – Per Manninger si tratta di un ritorno in Premier Leaugue: l’esperto calciatore di Salisburgo ha infatti militato in giovane età nell’Arsenal da 1997 al 2001 crescendo alle spalle di David Seaman e vincendo con i Gunners sia il campionato che la Coppa d’Inghilterra nella fantastica stagione ’97/98. Complessivamente per Manninger in Italia è invece per la maggior parte negativo: con la Fiorentina consegue una retrocessione in Serie B nella sfortunata annata 2001/2002, giocando 24 partite.

BELPAESE? – Nel 2003, dopo una parentesi in Liga all’Espanyol senza mai giocare, finisce al Torino: 3 sole presenze ed anche qui discesa in B. Nel 2003/2004 passa poi al Bologna che retrocede l’anno dopo, quando lui è al Brescia ma pure stavolta senza mai calcare il campo. Dal 2004 al 2008 è a Siena, con un prestito e molta panchina al Salisburgo nel 2005/2006: in Toscana si afferma soprattutto negli ultimi due anni, prima di andare alla Juventus (27 presenze e 30 gol subiti dal 2008 al 2012) e poi all’Augsburg. E adesso per Manninger ci sono gli ultimi bagliori, con la bella possibilità Liverpool.