Formula 1, Vettel: “Il quinto e il sesto posto sono il massimo possibile”

Formula 1, Vettel: “Il quinto e il sesto posto sono il massimo possibile”

vettel ferrari
Vettel, fonte foto: www.formula1.com

Formula 1, solamente quinto al traguardo, Sebastian Vettel analizza l’ennesima prova opaca della Ferrari.

E’ ancora una volta una Mercedes a dominare il gran premio di Germania, dodicesima tappa del mondiale di Formula 1. La gara tedesca è finita tra le mani di Lewis Hamilton, che sul circuito di Hockenheim ha sbaragliato la concorrenza precedendo al traguardo il duo Red Bull composto da Daniel Ricciardo e Max Verstappen. E’ andata peggio all’altra Mercedes guidata dal tedesco Nico Rosberg che si deve accontentare di una quarta piazza, dopo essere stato bruciato al via dalla concorrenza e penalizzato in seguito di 5 secondi per una manovra rivedibile ai danni di Verstappen.

Anonimato Ferrari

Nel totale anonimato arriva l’ennesima delusione ferrarista, con il quinto e il sesto posto di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Al termine del Gp di Germania di Formula 1, il pilota tedesco della rossa ha comunque avuto modo di analizzare la situazione: “In generale in gara siamo più veloci che in prova, ma qui non è stato così, quindi il 5° e 6° posto sono il massimo possibile.

Noi dobbiamo migliorare la macchina, ma serve tempo e noi non siamo cresciuti come gli altri. L’ultimo stint? Giusto farlo con le soft, ma forse è stata pure un po’ colpa mia perché ho rinunciato all’undercut. Volevo andare più lontano possibile per avere più gomma alla fine”.

Una pausa che aiuta

Vettel ha poi proseguito sulla stagione: “Dobbiamo reagire. La prima parte di stagione non è andata come volevamo e questa pausa aiuterà tutti, ma allo stesso tempo cercheremo il modo per migliorare la vettura, lavorando su di noi e in tutti i settori. Quanto a me stesso, anche io ho fatto troppi altri e bassi, dobbiamo lavorare meglio come team. Ci sono tante cose da migliorare, ma sono certo che ci riprenderemo e diventeremo più forti”.