Madeira brucia, Cristiano Ronaldo corre in aiuto per coprire i danni

Madeira brucia, Cristiano Ronaldo corre in aiuto per coprire i danni

L'infortunio di Cristiano Ronaldo nel corso di Portogallo-Francia - Euro 2016

La sua città natale colpita dagli incendi, il fenomeno portoghese offre il proprio aiuto finanziario per coprire i danni.

L’isola di Madeira brucia, Cristiano Ronaldo corre in aiuto. Il portoghese corre forte come in campo, stavolta verso casa. Funchal, città natale del calciatore, già da qualche ora sta vivendo momenti molto complicati. Tutta colpa di un devastante incendio che ha colpito il comune portoghese. Ronaldo non ha esitato ad offrire il proprio sostegno alla sua terra natia. Infatti, secondo quanto sostiene il canale televisivo portoghese SIC Noticias, l’ex Manchester avrebbe contattato personalmente Miguel Albuquerque, presidente regionale di Madeira, per offrirgli il proprio aiuto finanziario. L’intento di CR7 è quello di coprire almeno parte dei danni causati dalle fiamme che hanno colpito e messo in ginocchio la città di Funchal.

Funchal devastata

Sono tanti e gravi i danni ad abitazioni e strutture della cittadina portoghese. Centinaia di feriti e intossicati, migliaia gli abitanti evacuati ed anche quattro morti: questo quanto provocato dagli incendi, pare di natura dolosa, che continuano a propagarsi incessantemente per Funchal. Le fiamme si stanno estendendo anche a zone limitrofe. Proprio nella sua città natale Cristiano Ronaldo aveva da poco inaugurato un albergo molto lussuoso. Ora tende la mano al suo popolo e alla sua terra.

Il messaggio di CR7 su Instagram

Intanto l’asso del Real Madrid ha voluto dedicare un pensiero alla sua città e ai propri conterranei attraverso un post pubblicato sul proprio profilo Instagram. Queste le parole di Cristiano Ronaldo apparse, insieme ad una foto, sul noto social network: “Mi provoca grande dolore nel cuore ciò che sta accadendo a Madeira (e in altre parti del paese). Tanta forza a tutti. E Grazie ai vigili del fuoco che hanno il coraggio di rischiare la propria vita per salvare molti altri. Sono con voi!”.