Rio 2016, nuoto azzurro: Rachele Bruni è medaglia d’argento nella 10 km di fondo

Rio 2016, nuoto azzurro: Rachele Bruni è medaglia d’argento nella 10 km di fondo

Foto fonte: account Twitter ufficiale del Comitato Olimpico Nazionale Italiano
Foto fonte: account Twitter ufficiale del Comitato Olimpico Nazionale Italiano

Nuova medaglia azzurra a Rio 2016: Rachele Bruni conquista l’argento nella 10 km di fondo del nuoto femminile.

Ecco arrivare una nuova medaglia per la spedizione azzurra alle Olimpiadi di Rio 2016: Rachele Bruni conquista l’argento nella 10 km di fondo del nuoto femminile. Quella della nuotatrice italiana è la ventiduesima medaglia della selezione azzurra a Rio. Arrivata terza al traguardo dietro Aurelie Muller, la Bruni guadagna una posizione grazie alla squalifica per comportamento scorretto della nuotatrice francese proprio ai danni dell’italiana. La Francia farà ricorso. Intanto nuovo argento per l’Italia dunque, con una Rachele Bruni che si è resa protagonista di una grande prova. L’azzurra ha terminato la gara in un’ora, 56 minuti e 49 secondi. La medaglia d’oro è stata conquistata dall’olandese Van Rouwendaal, bronzo invece per la brasiliana Okimoto. Per la Bruni questa è la prima medaglia olimpica conquistata in carriera.

Le parole della Bruni

La 25enne di Firenze arrivava a queste Olimpiadi di Rio 2016 da numero uno del ranking mondiale. Già tre volte campionessa europea nella 5 km individuale, a Rachele Bruni mancava la medaglia olimpica. Queste intanto le parole dell’azzurra ai microfoni Rai: “Finalmente dopo tante delusioni è arrivato il riscatto, sono felice di questo secondo posto perché ho lavorato tanto. All’arrivo la francese mi ha buttato sotto e non ho potuto toccare il tabellone. Sono contenta della decisione che hanno preso i giudici. Tra argento e bronzo c’è una grande differenza. Questa è una medaglia che mi ripaga dopo tanti sacrifici. Sono contenta. E’ scesa anche una lacrima, dopo quattro anni di lavoro intenso. Ringrazio il mio allenatore, non sono un’atleta facile da gestire. Lui ha tenuto duro e ha avuto la forza di portarmi fin qui. Sono cresciuta tanto durante questi anni. Sono felice di essere riuscita a restare tranquilla, è stato un aspetto fondamentale per poter conquistare l’argento. Lo dedico al mio allenatore e alla mia famiglia”.