Rio 2016, il Setterosa è in finale: battuta la Russia

Rio 2016, il Setterosa è in finale: battuta la Russia

Setterosa
Rio 2016, l’Italia batte la Russia 12-9 (Foto: Facebook ufficiale Italia Team)

Arriva l’impresa della pallanuoto femminile a Rio 2016. Il Setterosa batte la Russia e conquista la finale per la medaglia d’oro.

La buona Olimpiade dell’Italia prosegue con l’ottimo risultato della pallanuoto femminile che raggiunge la finale. Una vera e propria impresa del Setterosa del ct Fabio Conti che a Rio 2016 batte la Russia e strappa il pass per l’ultimo atto. 12-9 il risultato finale in favore delle azzurre che attendono ora di conoscere il nome dell’altra finalista. A contendere quindi l’oro olimpico al Setterosa italiano sarà una tra Ungheria e Stati Uniti. Le due compagini si affronteranno questa sera alle 21.30 ora italiana.

Italia-Russia 12-9, il Setterosa c’è

Dopo l’impresa dell’accoppiata Lupo-Nicolai nel beach volley di ieri sera, arriva come detto dalla pallanuoto l’ultima finale raggiunta dall’Italia. Una medaglia d’oro che passa anche e soprattutto per la prova di forza offerta oggi. Il match iniziato intorno alle 17.20 ha visto per la verità l’Italia soffrire in avvio. Le russe si portano infatti immediatamente sul 2-0. Una doppietta della Garibotti abbatte però la Russia e spedisce il Setterosa sul pari al termine del primo quarto. Il primo vantaggio della compagine di Conti arriva all’alba del secondo quarto con la Tabani prima del rigore del 4-2 realizzato dalla Bianconi. La quarta rete di fila delle azzurre costringe la Russia al time out per riordinare le idee. L’effetto è quello sperato e si va presto in parità ma prima della fine del quarto ancora Garibotti e poi Radicchi rimetto l’Italia a distanza di sicurezza.

Rio 2016, Italia in finale

Nel terzo quarto il Setterosa prende il largo sull’8-4 pregustando la finale di Rio 2016. La Russia prova a rifarsi sotto ma l’Italia regge e rimane ancora in vantaggio fino al 12-9 finale che sancisce la qualificazione delle azzurre. Atto finale dunque per la pallanuoto femminile italiana a 12 anni di distanza da Atene 2004. Venerdì è in programma la finale, intanto una cosa è certa: comunque vada per l’Italia ci sarà spazio per un’altra medaglia di rilievo.