Verso Roma-Porto: Spalletti non fa calcoli, Florenzi out

Verso Roma-Porto: Spalletti non fa calcoli, Florenzi out

luciano spalletti champions league roma
Spalletti in conferenza – Foto Twitter @OfficialASRoma

La Roma è pronta a giocarsi la partita che vale una stagione. L’1-1 maturato ad Oporto è confortante per i giallorossi, che scenderanno in campo avendo segnato una rete in trasferta. Per la Lupa non è il momento dei calcoli: la partita andrà giocata al 100%. Mancherà Alessandro Florenzi, alle prese con un problema al ginocchio. Al suo posto ci sarà Bruno Peres, apparso in buona forma all’esordio contro l’Udinese. Per il resto la formazione avrà pochi stravolgimenti, con De Rossi che si riprenderà il cuore del centrocampo. Prima da titolare per Fazio, che rileverà lo squalificato Vermaelen.

La Roma non farà calcoli

Spalletti si è presentato nella consueta conferenza pre-gara con al suo fianco Strootman. “Abbiamo desiderato questa partita per otto mesi – ha spiegato il mister giallorosso – non dobbiamo fare calcoli. Siamo a casa nostra, è nostro dovere essere padroni. Non ci saranno Rudiger e Mario Rui, oltre a loro anche Florenzi e Torosidis. Non vi dico chi gioca in porta o a sinistra. In campo dobbiamo sempre dimostrare di voler vincere, a partire da domani. Non ci affideremo al destino, cercheremo di farlo noi. Si giocherà a testa alta cercando di vincere fin da subito”. Il diktat del tecnico di Certaldo è chiaro: la Roma non ha intenzione di aspettare gli avversari.

Strootman: “Non so se giocherò”

La spalla del mister giallorosso è l’olandese Kevin Strootman. Dopo due stagioni di calvario l’asso olandese sembra aver finalmente ritrovato la giusta forma. “Era da tanto che non disputavo due partite su tre. Devo ringraziare i miei compagni che mi hanno sempre supportato. Sarà dura, loro dopo l’espulsione hanno creato molte occasioni. Io capitano? Non so neanche se giocherò domani, ma tutti sanno che in questa squadra ci sono tre capitani. Io gioco dove mi dice il mister che tatticamente è fortissimo”.