SHARE
Kevin Prince Boateng, nuovo giocatore del Las Palmas. Fonte - Account Twitter @UDLP_Oficial
Kevin Prince Boateng, nuovo giocatore del Las Palmas. Fonte - Account Twitter @UDLP_Oficial
Kevin Prince Boateng, nuovo giocatore del Las Palmas. Fonte – Account Twitter @UDLP_Oficial

Kevin-Principe Boateng ha bagnato l’esordio con il Las Palmas con un gol che gli vale un record speciale, unico giocatore in attività ad averlo ottenuto

Come personaggio ha sempre rubato l’occhio, sia per quello che ha mostrato in campo ma anche per lo stile e qualche vezzo stravagante. Kevin Prince Boateng ha sempre saputo attirare l’attenzione su di sé, anche se troppo spesso ha limitato il suo talento con un carattere non all’altezza. Proprio quando sembrava al crepuscolo, ancora una volta ha saputo rialzarsi e scrivere l’ennesima pagina importante di una carriera tutt’altro che banale. L’ha fatto con il suo stile, alle primissime battute, con quella voglia di stupire e farsi amare dai proprio tifosi.

Girovago del pallone

Arrivato al Las Palmas, dopo sei mesi da fantasma al Milan, Boateng ha già firmato un record nella Liga spagnola e nel calcio europeo in generale. Andando a segno nel 4-2 che ha steso il Valencia al Mestalla, il centrocampista ghanese è diventato l’unico giocatore in attività ad aver segnato nei quattro campionati più importanti a livello europeo (Bundesliga, Premier League, Serie A e Liga). Un record importante, che ne testimonia ancora una volta il suo essere “girovago del pallone”.

Tra Bundes, digiuni e Premier League

Un record firmato una sera d’agosto, ma che è partito oltre 10 anni fa. Era il febbraio 2006 quando un giovanissimo Boateng metteva a segno con la maglia dell’Herta Berlino il suo primo gol in Budensliga. Dopo due anni a secco tra Tottenham e Borussia Dortmund, il secondo capitolo arriva nel settembre 2009, quando con il Portsmouth battezza la Premier League.

Lo scudetto e il record 

Nel 2010 arriva la svolta della sua carriera, con l’approdo in Italia al nuovo Milan di Max Allegri. Dopo qualche mese di ambientamento, il Boa esplode nel ruolo di trequartista atipico, siglando la prima rete a dicembre contro il Brescia. Arriva subito lo scudetto da protagonista, a cui però faranno seguito stagioni meno esaltati tra Milan e Schalke 04. Adesso, alla soglia dei 30 anni, l’occasione in Liga con il piccolo Las Palmas. Un gol per firmare il nuovo record, un gol per sancire un nuovo inizio.