Ferrero: “Cassano vada ad insegnare calcio e a fare il campione altrove”

Ferrero: “Cassano vada ad insegnare calcio e a fare il campione altrove”

cassano

Continua da separato in casa l’esperienza di Antonio Cassano alla Sampdoria: queste le dichiarazioni del presidente Ferrero.

Antonio Cassano non è più giocatore gradito in casa Samp. Lo fa capire bene il presidente blucerchiato Massimo Ferrero, che ci tiene a far chiarezza riguardo la situazione del barese e sulle voci che si rincorrono negli ultimi giorni. Queste alcune delle dichiarazioni a Primocanale del presidente della Sampdoria, che di fatto rende ufficiale la rottura con Cassano: “Voglio molto bene a Cassano, l’ho portato io alla Sampdoria con tutte le mie forze, ma ora qui ha fatto il suo tempo. Volevo intanto dire che io ho dichiarato ‘Cassano si dia una mano’. Voglio anche stemperare un po’. Antonio Romei non c’entra nulla, la questione con lui l’avevo chiusa ed è tutto finito”.

“Che andasse ad insegnare calcio altrove”

Continua il presidente blucerchiato: “Con Antonio avevamo un accordo, lui veniva qui per un anno. Giocava poco e si lamentava. Ci ho parlato, sono stato chiaro. Mi aveva detto che se arrivavano determinate persone se ne sarebbe andato. Lui qui ha fatto la sua storia. Cassano non deve fare il braccio di ferro, perché lui fa braccio di ferro con la Sampdoria, ma la Samp sono io. La proprietaria è mia figlia. Che andasse ad insegnare calcio altrove. Anziché continuare a fare il braccio di ferro con me, perché non va a giocare in altre squadre che lo vogliono? Perché non va a fare il campione quale è mettendosi in gioco con una società dove può insegnare il calcio? Sono tante le squadre che lo cercano. Cassano sta dicendo che si cambia nei magazzini, ma non è vero”. Chiaro riferimento, questo, al messaggio postato via Twitter dalla moglie dell’attaccante, Carolina Marcialis, che aveva però escluso la partenza del barese: “Antonio è contento di cambiarsi con i magazzinieri e lo farà tutto l’anno”.