SHARE
Protezione Civile al lavoro dopo il terremoto nell'Italia centrale - FOTO @Twitter
Protezione Civile al lavoro dopo il terremoto nell'Italia centrale - FOTO @Twitter
Protezione Civile al lavoro dopo il terremoto nell’Italia centrale – FOTO @Twitter

Bella iniziativa della SSC Napoli, che annuncia nella persona del suo presidente Aurelio De Laurentiis di voler devolvere parte dell’incasso del match contro il Milan di sabato prossimo per aiutare la popolazione vittima del terremoto dell’Italia centrale.

Il Napoli ha deciso di aiutare in maniera attiva le persone rimaste vittima del terremoto che nella notte di ieri ha devastato l’Italia centrale, radendo al suolo in particolar modo i comuni compresi tra Lazio e Marche. Il presidente del club azzurro, Aurelio De Laurentiis, ha annunciato su Twitter: “Come tutti sono sconvolto dalla tragedia del terremoto. Conosco bene quei paesi, da bambino ci passavo tanto tempo con la famiglia. Ho deciso di devolvere una parte dell’incasso di Napoli-Milan in favore delle popolazioni colpite. L’utilizzo dei fondi sarà definito di comune accordo con la Protezione Civile. #ADL”.

IL DRAMMA

Tra i comuni più colpiti c’è Amatrice, nell’ultima settimana piena di turisti per una serie di eventi serali. L’ultimo bollettino diffuso questa mattina parla di un bilancio tragico di 247 morti accertati, tra i quali molti bambini, ma il resoconto delle vittime è certamente destinato a salire. Nel frattempo Vigili del Fuoco, Protezione Civile e volontari della popolazione continuano a scavare sotto alle macerie alla ricerca di eventuali superstiti, ma manca il numero di dispersi per l’assenza di una lista di partenza, come affermato da Fabrizio Curcio, capo della Protezione Civile. E prosegue lo sciame sismico tra Marche, Umbria e Lazio, dopo il terremoto con magnitudo 6 avvertito anche in altre regioni oltre a quelle direttamente colpite dal sisma. Le strumentazioni hanno rilevato oltre 60 scosse telluriche di assestamento, tutte superiori a magnitudo 2.

I TWEET DI DE LAURENTIIS