Lazio-Juventus, le formazioni ufficiali: Pjanic parte dalla panchina

Lazio-Juventus, le formazioni ufficiali: Pjanic parte dalla panchina

dybala

In programma alle 18.00 Lazio-Juventus, gara valida per la 2/a giornata di campionato: queste le formazioni ufficiali.

Di nuovo tutti in campo per questa seconda giornata di campionato, alle ore 18.00 allo Stadio Olimpico in scena Lazio-Juventus. La squadra di Simone Inzaghi riparte tra le mura amiche dopo la vittoria ottenuta in casa dell’Atalanta del nuovo tecnico Gasperini. Gli uomini di Massimiliano Allegri affrontano i biancocelesti dopo la vittoria conquistata contro la Fiorentina allo Juventus Stadium nel match d’esordio. La Juventus ha vinto le ultime quattro gare di Serie A contro i biancocelesti senza subire gol. L’ultimo successo in campionato della Lazio contro i bianconeri risale al dicembre del 2003, da allora in 23 partite sono arrivate 17 vittorie della Juventus e sei pareggi.

Queste le formazioni ufficiali di Lazio-Juventus

Lazio (3-4-3): Marchetti; Bastos, De Vrij, Radu; Basta, Parolo, Biglia, J. Lukaku; Felipe Anderson, Immobile, Lulic. All.: Simone Inzaghi

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Benatia, Chiellini; Dani Alves, Lemina, Khedira, Asamoah, Alex Sandro; Dybala, Mandzukic. All.: Massimiliano Allegri

Le parole della vigilia

Così Inzaghi, Lazio: “La squadra a Bergamo è stata brava, adesso c’è la Juve. Dovremo fare la partita perfetta sperando che loro non siano in giornata. Ciò accade raramente. Dobbiamo vincere i duelli e mettere la gara sulla corsa e sull’intensità. Abbiamo provato qualche soluzione alternativa come la difesa a tre, ma anche il nostro solito 4-3-3. Loro si sono migliorati, sono difficili da affrontare. Non vinciamo con la Juventus dal 2003, potrebbe essere uno stimolo. Keita è fuori per scelta tecnica”.

Così Allegri, Juventus: “Sarà difficile, dobbiamo fare il massimo per ottenere i tre punti. La Lazio ha una squadra forte e sono partiti bene, in più farà caldo. Non sarà una partita semplice, ma vogliamo vincerla. E’ una squadra da contropiede e molto della sfida di domani sarà deciso dalle ripartenze. Higuain sta bene, anche se negli ultimi giorni ha avuto un leggero affaticamento. Partirà Mandzukic in attacco. Giocheremo con la difesa a tre, almeno in partenza”.