Calciomercato Inter, Gabigol assicura: “Vado subito in Serie A”

Calciomercato Inter, Gabigol assicura: “Vado subito in Serie A”

Gabigol in arrivo a Milano - Calciomercato, Serie A
Gabigol in arrivo a Milano – Calciomercato, Serie A

Calciomercato – Gabigol ha chiusa la sua esperienza al Santos e si appresta a venire all’Inter: “Confermo, vado subito in Serie A”.

E’ il colpo del momento in casa Inter, potrebbe diventare quello più futuribile in prospettiva. Manca solo l’ufficialità ma Gabigol è da considerarsi un nuovo giocatore nerazzurro. E’ stato però un addio in punta di piedi quella dell’estroso brasiliano al proprio club, il Santos si è dovuto inchinare al Figueirense, valevole per la 22° giornata del campionato verde-oro.

Gabigol arriva subito a Milano

Queste le parole dell’asso brasiliano al termine della partita persa dal Santos contro il Figueirense: “Confermo, vado all’Inter subito. I nerazzurri rappresentano una grande opportunità per me, non solo dal punto di vista economico, ma anche tecnico – aggiunge l’asso verde-oro – Al Santos devo tutto, è il club del mio cuore e un giorno tornerò qui. E’ stata una mia scelta trasferirmi, che la società ha condiviso”.

Dopo 158 presenze ufficiali e 57 reti all’attivo, si conclude la stagione al Peixe di Gabigol. L’attaccante non era stato schierato dall’inizio dal tecnico Dorival Júnior – forse perchè in odore di trasferimento – che ha comunque rimediato al rientro dagli spogliatoi. A nulla è però servita la sua presenza in campo: al 74′ un suo bel tentativo a girare viene respinto dal numero uno Fernández che smanaccia in calcio d’angolo, nel finale del match Barbosa mette in rete ma il gol viene annullato dall’arbitro.

Al termine della partita il saluto di tutto lo stadio al proprio asso: sul maxischermo della casa del Santos vengono mostrate le immagini più belle di Gabigol con la casacca del Santos. Un saluto appassionato a quello che, a più riprese, è stato definito come il più grande depositario della classe e della tecnica tipiche della scuola brasiliana.

Stefano Mastini