Inter, ecco Joao Mario: ordine e disciplina al servizio di De Boer

Inter, ecco Joao Mario: ordine e disciplina al servizio di De Boer

Le prime parole da giocatore dell'Inter di Joao Mario
Le prime parole da giocatore dell’Inter di Joao Mario [email protected]

Le prime parole da giocatore dell’Inter di Joao Mario. Si presenta così il grande colpo dell’estate nerazzurro, ordine e disciplina in campo e fuori

E’ stato uno dei tormentoni di questa estate e, proprio nel giorno del calcio, Joao Mario è diventato ufficialmente un giocatore dell’Inter. Il match tra i nerazzurri e il Palermo si trasforma così in una passerella di benvenuto per il centrocampista portoghese, onore riservato solo ai più grandi nella storia dell’Inter. Secondo acquisto più oneroso della storia del club, per un ragazzo molto giovane ma già vincente e con tanta esperienza.

Tattico e disciplinato

Alla vigilia del match, Joao Mario è stato intervistato ai microfoni di Sky Sport. L’ex Sporting si è presentato con un fluente inglese, lasciando trapelare un pizzico di emozione ma anche tanta sicurezza. Così come in campo, Joao è stato ordinato, deciso, tra il sogno di essere approdato in uno club di tale blasone ma anche la consapevolezza di poter dire la sua. Dopo aver conquistato l’Europeo, risultando uno dei migliori giocatori della manifestazione, Joao Mario adesso deve prendersi l’Inter. Il miglior giocatore dal punto di vista “tattico” in Francia, è chiamato a far quadrare un club da un recente passato eccessivamente disordinato, in campo e fuori.

Ora dovrà parlare il campo

“E’ bellissimo essere qui, devo già ringraziare i tifosi perché mi hanno fatto sentire subito il loro calore. E’ davvero un sogno essere arrivato all’Inter. E’ uno dei più grandi club del mondo e devo dimostrare con il lavoro sul campo di valere la cifra che hanno dovuto investire per acquistarmi”

La Champions il grande obiettivo

“Dobbiamo essere pronti, nel calcio può succedere di tutto. Dobbiamo lavorare, non porci limiti e vedremo la differenza tra noi e squadre come Juventus e Napoli. La nostra ambizione, il nostro sogno è arrivare in Champions League. Tramite il primo o il secondo posto non lo so, ma questo è il nostro obiettivo”