Monaco-PSG 3-1 analisi e pagelle: Jardim annulla Emery, è show biancorosso

Monaco-PSG 3-1 analisi e pagelle: Jardim annulla Emery, è show biancorosso

 

Monaco-PSG 3-1 - FOTO Twitter @AS_Monaco
Monaco-PSG 3-1 – FOTO Twitter @AS_Monaco

Sconfitta inattesa in Monaco-PSG per la formazione ospite nel posticipo della terza giornata di Ligue 1.

La squadra allenata da Unai Emery rimedia un secco 3-1 e lascia tutta la Francia a bocca aperta dopo una partita del tutto negativa per la scarsa lucidità fisica ma soprattutto mentale mostrata dai campioni in carica. Solo applausi invece per l’undici di Jardim, che ha meritato la vittoria al termine di una gara giocata con intensità e grande dedizione, che unite ad una organizzazione tattica impeccabile hanno fatto la differenza.

LA CHIAVE TATTICA

Il Monaco neutralizza le incursioni dell’ex Kurzawa mettendogli di fronte il volitivo Sidibé sulla fascia destra, mentre Fabinho agisce da “finto” mediano inserendosi negli spazi lasciati liberi dall’azione del compagno che diverse volte riesce a schiacciare il terzino sinistro del Paris Saint-Germain. Emery risponde con l’inserimento in campo di Marco Verratti, fresco di ritorno in Nazionale. La rete di Joao Moutinho già al 13′ fornisce una connotazione ben precisa al match, lasciando intravedere un Monaco meno propenso agli errori e più lucido, il cui gioco è fatto di un pressing alto senza sosta dal quale è arrivato anche il raddoppio poco prima dell’intervallo, con il calcio di rigore segnato dallo specialista Fabinho (12° penalty di fila andato a segno per il brasiliano). La chiave del match sta tutta nel centrocampo, reparto dove lo stesso Fabinho, Bakayoko e Sidibé riescono a sovrastare i vari Verratti, Rabiot e Thiago Motta interrompendo tempestivamente le fonti di gioco ospite e lasciando il PSG in balia di limiti mai conosciuti prima. Con un tale scompenso tattico non resta che affidarsi alla giocata dei singoli, anche se il gol giunge sull’unica azione manovrata della gara, dopo un preciso cross di Aurier per Cavani. L’autogol verso la fine dello stesso Aurier distrugge però ogni velleità di pareggio dei parigini. Per il Monaco si chiude una settimana d’oro, coincisa con la qualificazione alla fase a gironi di Champions League a scapito del Villarreal. Per il Paris Saint-Germain si tratta invece di un brusco ritorno sulla terra, con la squadra che l’anno scorso era stata battuta per la prima volta in campionato alla 28/a giornata, mentre stavolta sono bastati solamente 3 turni di Ligue 1 per porre tanti interrogativi.

MONACO-PSG 3-1 TABELLINO E PAGELLE

MONACO (4-2-3-1): Subasic 6.5; Raggi 6.5, Glik 7, Jemerson 6, Mendy 6.5; Fabinho 7.5, Bakayoko 7; Sidibé 7, Moutinho 7, Bernardo Silva 6.5 (91′ Boschilia sv); Germain 6.5 (78′ Dirar 6)
A disp.: Badiashile, A. Touré, Diallo, A. Traoré, Jean
All.: Jardim 8

PSG (4-3-3): Trapp 6; Aurier 5.5, David Luiz 5 (62′ Meunier 6), Kimpembe 5.5, Kurzawa 5; Thiago Motta 5, Verratti 5.5 (70′ Matuidi sv), Rabiot 5; Lucas 6 (81′ Ben Arfa sv), Cavani 6, Di Maria 5.5
A disp.: Areola, Marquinhos, Krychowiak, Augustin
All.: Emery 5

MARCATORI: 13′ Moutinho (M), 46′ rig. Fabinho (M), 63′ Cavani (P), 80′ ag. Aurier (M)
AMMONITI: Bakayoko (M), David Luiz, Cavani (P)