SHARE
Foto fonte: pagina ufficiale Twitter dell'U.S. Città di Palermo
Foto fonte: pagina ufficiale Twitter dell'U.S. Città di Palermo
Foto fonte: pagina ufficiale Twitter dell’U.S. Città di Palermo

Doppio colpo in casa rosanero dopo il pareggio conquistato in trasferta contro l’Inter: ecco Diamanti e Bruno Henrique.

Dopo la sconfitta casalinga contro il Sassuolo, il Palermo di Davide Ballardini riparte da quanto di buono ha mostrato al Meazza contro l’Inter. Un pareggio come punto di partenza, una crescita sul piano del gioco e delle singole prestazioni che fa ben sperare. La ricerca di una continuità che potrebbe arrivare anche grazie agli ultimi colpi di mercato. Oggi, appunto, sono stati ufficializzati due acquisti: Bruno Henrique e Alessandro Diamanti.

I volti nuovi

Il centrocampista brasiliano sbarcato in Sicilia, acquistato a titolo definitivo, resterà in rosanero per quattro anni. Nell’ultima stagione ha totalizzato 20 presenze e 4 reti con la maglia del Corinthians, mentre sono 7 le apparizioni in Coppa Libertadores. Bruno Henrique è centrocampista duttile e in mediana può ricoprire più ruoli: “Voglio giocare subito e capire le idee dell’allenatore”, dritto al punto il classe ’89. Non  ha certo bisogno di presentazioni Alessando Diamanti, l’ex Bologna ha prima risolto il proprio contratto con il Guangzhou Evergrande e ha poi firmato un biennale con opzione per il terzo anno con la società del presidente Zamparini. Il fantasista nativo di Prato è il calciatore giusto per regalare il salto di qualità alla squadra di Ballardini. Una soluzione tattica, quella del trequartista, che può tornare davvero utile al Palermo. Alino Diamanti, poi, sa ricoprire tutti i ruoli nel reparto offensivo, specie se supportato da una punta di peso. E il pensiero va subito a Mario Balotelli.

“Balotelli? Io lo aspetto”

“Avevo voglia di giocare a Palermo. Sono contento, è andato tutto bene. L’idea di venire qui è nata una quindicina di giorni fa, e poi con il presidente e il direttore abbiamo chiuso tutto facilmente e in breve tempo. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura”, queste le prime parole di Alessandro Diamanti. E Balotelli? Continua ad allenarsi in Inghilterra, ma con la testa all’Italia. “Ci stiamo lavorando, non è un affare semplice. L’accoglienza sarebbe da grande campione, che però ha ancora tanto da dimostrare. Sarà decisiva la volontà di Mario”, dichiara il direttore Faggiano. E intanto Diamanti dice la sua sull’ex compagno in Nazionale: “Riguardo Balotelli non so. Sa lui cosa fare, io comunque lo aspetto“.