Mirante preoccupa, il Bologna prende Gomis dal Torino

Mirante preoccupa, il Bologna prende Gomis dal Torino

(fonte foto: profilo ufficiale Twitter Antonio Mirante)
(fonte foto: profilo ufficiale Twitter Antonio Mirante)

Le condizioni di Mirante sono da valutare: il portiere campano è stato colto da malore nel post-partita di Torino-Bologna. In Emilia arriva così Gomis dal Torino

Mirante da valutare

La vita è così imprevedibile. Tutto cambia improvvisamente. E’ la storia di Antonio Mirante, portiere del Bologna, che ha accusato qualche malore negli spogliatoi dopo la partita di Torino. Preoccupazione, incertezza, ieri la società emiliana ha diffuso un comunicato: “Il Bologna Fc 1909 comunica che, in seguito a un lieve malore, Antonio Mirante è stato sottoposto presso il Policlinico Gemelli di Roma a una serie di accertamenti medici, che proseguiranno fino ai primi giorni della prossima settimana. L’esito degli esami consentirà di determinare i tempi necessari alla ripresa dell’attività agonistica a pieno regime”. Anche un professionista sempre sottoposto a controlli di ogni genere può avere improvvisamente problemi di natura fisica. Senza un motivo, senza un perché.

Arriva Gomis

Le ultime ore di calciomercato sono state così frenetiche per la dirigenza del Bologna. Serviva un portiere affidabile per sostituire in tempi brevi il portiere campano. E nel tardo pomeriggio di ieri è stato annunciato l’acquisto del giovane numero uno del Torino, Alfred Gomis, classe 1993, che lo scorso anno ha difeso i pali del Cesena in Serie B. “Il Torino Football Club comunica di aver ceduto al Bologna Football Club, a titolo temporaneo con prestito secco sino al 30 giugno 2017, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Alfred Gomis. Ad Alfred il saluto e l’abbraccio di tutto il Torino FC”, il comunicato della società piemontese. Cresciuto in una famiglia di portieri l’ex granata vuole lasciare il segno in Serie A da titolare. L’estremo difensore senegalese con passaporto italiano può vantare già una buona esperienza nella serie cadetta con Crotone, Avellino e Cesena.

 

In bocca al lupo Antonio

Tante battaglie, tante cadute. Ma anche tante vittorie. Come un vero guerriero Antonio Mirante non si è mai arreso di fronte alle difficoltà conquistandosi una maglia da titolare in Serie A. Ora una nuova lotta, quella più complicata. Senza mollare mai.