Rassegna stampa italiana: una Juventus mai vista prima

Rassegna stampa italiana: una Juventus mai vista prima

Rassegna stampa Italia, le prime pagine dei maggiori quotidiani sportivi nazionali: ecco i titoli di Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport.

La Gazzetta dello Sport

Apriamo la nostra rassegna stampa con la Gazzetta dello Sport. Dopo i voti al mercato delle italiane, arrivano i giudizi su acquisti e cessioni dei top club europei. Intanto Witsel attende la prossima finestra di mercato. In taglio alto spazio al gran premio di Monza di Formula 1. Le Mercedes dominano il venerdì, ma gli aggiornamenti portati dalla Ferrari fanno ben sperare Vettel e Raikkonen. In MotoGp Marquez elogia Valentino Rossi: “Lui il nostro Maradona. Io? Messi o Neymar”. Di spalla, l’impegno di Totti per aiutare i terremotati, il ritorno di Bonucci in Nazionale e il pareggio dell’under 21 contro la Serbia.

Corriere dello Sport

Proseguiamo con il Corriere dello Sport. Focus sulla situazione in casa Palermo. Davide Ballardini ha lasciato infatti la guida del club, nonostante fosse reduce da un buon pareggio contro l’Inter. Zamparini polemizza, intanto prepara De Zerbi. In taglio alto le parole di Vincenzo Montella in esclusiva: il tecnico del Milan serra i ranghi. Spazio anche per le dichiarazioni di Maifredi, che si assume le responsabilità del proprio addio alla Juventus. In Formula 1 viene annunciato il rinnovo di Monza fino al 2019, ma Ecclestone potrebbe cedere il Circus.

Tuttosport

Concludiamo dunque la nostra rassegna stampa con il quotidiano torinese Tuttosport. In prima pagina il mercato della Juventus, paragonabile soltanto a quelli del 1957 e del 2001. Manca soltanto Witsel, che si sfoga annunciando però di voler diventare bianconero al più presto. In taglio alto, focus su Joe Hart, nuovo portiere del Torino che si è formato giocando a cricket. Di spalla, la delusione di Vincenzo Montella dopo un mercato che non gli ha regalato i giocatori richiesti. Gattuso torna al Pisa e i tifosi fanno festa: 5000 persone ad assistere al primo allenamento.