SHARE
Empoli-Juventus - Serie A 2016/17
Empoli-Juventus - Serie A 2016/17
Empoli-Juventus - Serie A 2016/17
Empoli-Juventus – Serie A 2016/17

Serie A – Le formazioni ufficiali di Empoli-Juventus, valevole per la 7° giornata di Serie A 2016/17. Allegri sceglie Cuadrado a destra dal primo minuto.

Tutto pronto al Castellani di Empoli per Empoli-Juventus, lunch match della 7° giornata di Serie A 2016/17. Massimiliano Allegri sceglie Cuadrado al posto di Dani Alves a destra, a sinistra c’è Alex Sandro mentre in attacco arrivano conferme per il mirabolante duo argentino formato da Dybala-Higuain.

Empoli-Juventus, le formazioni ufficiali:

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Zambelli, Bellusci,Cosic, Pasqual; Tello, Mauri, Croce; Krunic; Maccarone, Pucciarelli. All. Martusciello.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro; Dybala, Higuain.  All. Allegri.

Empoli-Juventus, le sensazioni della vigilia:

Martusciello – “Quando ci sono queste partite c’è grande entusiasmo e grande voglia di confronto. Basta vedere che attenzione sposta la Juve con il nostro stadio esaurito da giorni. Come metterli in difficoltà? Abbiamo preparato delle armi, vediamo se funzioneranno. Sicuramente la squadra fa tesoro degli errori commessi, che commette e che commetterà, come la partenza nella gara contro l’Inter. Ripeto, come ho sempre detto, quando affrontiamo grandi formazioni che, non è vero che non abbiamo niente da perdere. Il risultato è determinante perché spesso ti permette di essere premiato per quello che fai e per ora questo purtroppo non è successo o è successo in parte, questo alla lunga può portare alla mancanza di autostima. Non siamo premiati per quello che creiamo. Sicuramente noi per cercare di opporci a squadre forti, dobbiamo cercare di fare la partita e non subirla”.

Allegri – “A Empoli contano solo i tre punti, per chiudere al meglio questo ciclo prima della sosta. Mi basta avere tre punti al fischio finale, è normale che servano anche prestazioni e qualità in fase offensiva e difensiva. A Empoli è difficile giocare bene, contro la Lazio non meritava di perdere, dobbiamo essere pratici e confermare i progressi dopo Palermo. Domani non si può sbagliare approccio, una brutta partita rovinerebbe la sosta per me che sono l’allenatore, i ragazzi lo sanno, sono responsabili. A Zagabria ho provato a vedere come si muovevano i ragazzi con un sistema nuovo, ho avuto buone risposte. Ma cambiare tutto subito è un rischio, speriamo che non ci sia la necessità di forzare il sistema di gioco per recuperare la partita. Potremmo anche partire con lo stesso sistema di gioco ma con giocatori con caratteristiche diverse. In allenamento stiamo provando anche altre soluzioni”.

Stefano Mastini