F1, Vettel e la rabbia Ferrari: “Decisione ingiusta”

F1, Vettel e la rabbia Ferrari: “Decisione ingiusta”

Rabbia, amarezza e delusione accompagnano il day after della Ferrari. E’ stato infatti cancellato il terzo posto di Vettel.

Il gran premio del Messico di Formula 1 è terminato ben oltre la bandiera a scacchi. L’ordine di arrivo al traguardo di Città del Messico è stato infatti più volte sconvolto gai giudici di gara. Prima di tutto il terzo posto tolto al giovane Verstappen, penalizzato e scivolato in quinta piazza. Poi nella nottata italiana a distanza di circa tre ore anche la Ferrari di Vettel ha subito sorte simile. Per il tedesco vestito di rosso arrivano 10” di penalità e la conseguente caduta in classifica. Podio perso come nel caso di Verstappen e quinta posizione per lui. A beneficiarne proprio l’altra Red Bull di Daniel Ricciardo che sale quindi sul gradi più basso del podio. Il tutto alle spalle della coppia Mercedes.

Rabbia Ferrari

Una gioia quella per il terzo posto di Vettel cancellata quindi nella notte e durata giusto una manciata di ore. Una beffa per la Ferrari che non l’ha presa di certo benissimo. Tutta l’amarezza nelle parole di Maurizio Arrivabene: “Purtroppo siamo stati penalizzati da una decisione che ritengo troppo pesante e, per certi versi, ingiusta. Poteva essere una giornata dal sapore speciale, con un podio meritatissimo che ci è stato tolto dalla burocrazia. Tutta la squadra aveva dimostrato carattere rimanendo unita e concentrata in un momento difficile. La strategia ci aveva permesso di recuperare posizioni, i due piloti hanno fatto un ottimo lavoro”.

Per Vettel invece solo un commento sul contatto con Ricciardo che ha innescato la penalità. “Lo rispetto moltissimo e non è bello quando due macchine si toccano. A mia difesa posso dire che stavo lottando con tutte le forze, ho cercato di lasciargli comunque un minimo di spazio e penso di averlo fatto”.

Sponda Red Bull

Lo stesso Ricciardo nella serata di ieri nel post gara aveva ‘denunciato’ l’accaduto. “Oggi è stato molto divertente negli ultimi dieci giri con Seb. Lui mi ha lasciato un po’ di spazio e io ho fatto quello che è nel mio stile e che ha funzionato negli ultimi tre anni e ho provato il sorpasso, poi Sebastian ha girato quando ho frenato e questo non è giusto. E’ tutto l’anno che sono stato furioso con Max per queste cose ma oggi Vettel ha fatto la stessa cosa”.