MotoGP, le pagelle del Gp di Malesia: Dovizioso strepitoso, Rossi deluso

MotoGP, le pagelle del Gp di Malesia: Dovizioso strepitoso, Rossi deluso

In Malesia Andrea Dovizioso ha interrotto un digiuno durato 7 anni. Valentino Rossi ipoteca il secondo posto nel mondiale. Uno stoico Marquez cade ma finisce comunque a punti. Le pagelle del week end malese di MotoGP.

DOVIZIOSO VOTO 10

Un trionfo meritato per colui che ha avuto il merito di rendere la Ducati una moto un po’ più “facile”. Il secondo successo in carriera nella classe regina è frutto di un altro capolavoro in condizioni di pista bagnata. Una cavalcata cominciata sabato con una pole superlativa e conclusa con una gara perfetta. Come ha dichiarato lui stesso, gli avversari sono stati “cucinati” a puntino per tre quarti di gara, poi lo spunto decisivo e la vittoria in solitaria. Nono vincitore di una stagione divertentissima, un grosso peso tolto dallo stomaco di un pilota troppo spesso colpito dalla sfortuna.

ROSSI VOTO 9

L’appuntamento con la vittoria è ancora una volta rimandato. Questa volta a beffare il Dottore è Andrea Dovizioso, ma il risultato gli consente comunque di garantirsi il secondo posto iridato. Magra consolazione in una stagione dai rimpianti forse superiori a quelli del tormentato 2015. Regala spettacolo nel duello con Iannone, poi un lungo in curva 1 lo costringe ad alzare bandiera bianca nei confronti di un Dovizioso scatenato.

MARQUEZ VOTO 6

Con la testa libera da calcoli sulla classifica mondiale, il campione del mondo inanella la seconda caduta in altrettante gare. Col titolo già in tasca potrebbe tornarsene ai box per una doccia calda, invece risale in sella alla sua Honda e mette in pista una piccola rimonta che gli vale la piazza 11. Campione vero.

LORENZO VOTO 6.5

Come spesso gli accade in condizioni di pista bagnata, perde il treno di testa quasi subito. La fortuna questa volta lo assiste e le defezioni altrui gli valgono comunque un posto sul podio. L’ultimo appuntamento del mondiale 2016 gli offrirà la chance di congedarsi da Yamaha con una vittoria e di preparare la stagione d’esordio in Ducati con maggiore convinzione.

BARBERA-BAZ VOTO 8

Giornata storica per il team Avintia, che piazza entrambi i piloti ai piedi del podio. Certo, le cadute di Marquez, Iannone e Crutchlow hanno aiutato, ma la prova messa in pista dallo spagnolo e dal francese è di tutto rispetto. La festa del team al traguardo fa capire quanto faccia bene un piazzamento del genere ai piccoli team clienti.

IANNONE VOTO 7

Ritorna alla grande dall’infortunio ed è tra i protagonisti di una gara spettacolare. Lotta a lungo per la testa della corsa, poi la gomma cala e nel tentativo di rimanere attaccato a Rossi e Dovizioso si stende. Una caduta che toglie all’Italia la gioia di un podio tutto tricolore, ma una prestazione confortante dopo l’assenza forzata e qualche critica.

CRUTCHLOW VOTO 5.5

Visto il meteo ci si aspettava che il diavolo inglese potesse concedere il tris. Nelle posizioni di testa in effetti ci resta a lungo, ma sul più bello finisce per terra. Un peccato per chi come lui sa approfittare del tempo ballerino, ma in fin dei conti il suo in questo 2016 l’ha già fatto.