Serie A: 11/a giornata Udinese-Torino, formazioni ufficiali

Claudio Cafarelli
31/10/2016

Serie A: 11/a giornata Udinese-Torino, formazioni ufficiali

Le formazioni ufficiali di Udinese-Torino, il primo dei due posticipi del lunedì. Alle 21 Cagliari-Palermo. L’Udinese vuole allontanarsi dalle zone calde e viene da due vittorie consecutive. Sei gol segnati e due subiti per la truppa di Del Neri. Il Torino ha bisogno di ripartire dopo il tonfo di San Siro.  Il pareggio è un risultato che manca ormai da oltre dieci anni. L’ultimo, un 1 a 1, risale al 200/2003. In ben 31 incontri, l’Udinese ne ha vinti ben 14 e pareggiati 12. Solo 5 le vittorie del Torino. L’ultima risale proprio allo scorso campionato, un secco 1-5. Del Neri conferma Zapata e Thereau in attacco, De Paul esterno e libero di spaziare sulla tre quarti avversaria. Conferma per Fofana dopo la doppietta di giovedì sera al Barbera.

Mihajlovic recupera Ljajic e schiera a centrocampo Benassi e Baselli, out nella sfida di San Siro. Difesa a quattro con De Silvestri e Barreca che agiranno sulle corsie laterali.

Le formazioni ufficiali

Udinese (4-3-3): Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Wague; Fofana, Kums, Jankto; De Paul, Zapata, Thereau. A disp. Scuffet, Perisan, Angella, Heurtaux, Adnan, Samir, Balic, Hallfredsson, Badu, Lucas Evangelista, Matos, Perica. All. Delneri

Torino (4-3-3): Hart; De Silvestri, Rossettini, Moretti, Barreca; Benassi, Valdifiori, Baselli; Boyé, Belotti, Ljajic. A disp. Padelli, Cucchietti, Zappacosta, Ajeti, Bovo, Obi, Acquah, Vives, Lukic, Falque, Maxi Lopez, Martinez. All. Mihajlovic.

DEL NERI: “”Il Torino è squadra di qualità molto fisica, ha nel dna le caratteristiche del suo allenatore, dell’intensità, dell’ottenere sempre il massimo. Ha diversi nazionali e giocatori importanti anche nell’approccio singolo, come Ljajic e Belotti. Per noi sarà l’ennesimo banco di prova per verificare quello che abbiamo fatto”

MIHAJLOVIC: “”Dobbiamo migliorare la mentalità: senza accontentarci, giocando sempre con la stessa ferocia per vincerle tutte – rincara la dose l’allenatore granata -. Perdere a San Siro e pareggiare con la Lazio non deve essere una cosa normale, ci deve fare incazz…. Io non sono venuto a Torino per vincere una volta ogni tanto, ma per andare in Europa. Cercheremo di cambiare il meno possibile, ma Boyé dovrebbe giocare titolare. Ljajic ieri si è allenato con la squadra e lo farà anche oggi: il riposo forzato di giovedì non cambia nulla nella sua condizione. Castan ha recuperato, ma non si allena da una settimana e credo che resterà a casa. Maxi Lopez è ancora sovrappeso, ma è un giocatore su cui conto molto”.