SHARE

Klose ha detto basta: all’età di 48 anni il bomber tedesco ha deciso di abbandonare il calcio giocato.

Un altro dei giocatori che ha segnato la storia degli ultimi anni ha deciso di dire addio al calcio giocato. Tocca a Miroslav Klose salutare il campo per l’ultima volta, dopo una carriera fatta di gol tra Germania ed Italia. Kaiserslautern, Werder Brema, Bayern Monaco e Lazio le squadre che hanno potuto beneficiare del suo fiuto per il gol, della sua dedizione a questo sport e del suo essere sempre disponibile, corretto e professionale in ogni occasione. Il panzer ha lasciato la sua firma anche in nazionale. Con 16 gol in 4 edizioni dei Mondiali il suo nome rimarrà per sempre nella memoria di questo sport.

Si parlava molto del suo nome come centravanti del Napoli, ma così non è stato. A 38 anni Miroslav ha deciso di interrompere la carriera da calciatore ed intraprendere quella da allenatore. Ha infatti iniziato il percorso tecnico presso la federazione tedesca e nel contempo farà parte dello staff di Joachim Loew alla guida della nazionale. Un giocatore come lui avrà tanti consigli da dispensare alle nuove leve, con la Germania ancora alla ricerca del suo vero erede.

Continuare a giocare era più che un’idea nella sua mente, ma seppur il fisico gli permettesse ancora di essere competitivo, gli stimoli offerti dalla proposta della federazione l’hanno convinto ad appendere le scarpette al chiodo. Basta dunque tap-in, colpi di testa e capriole. La testa ora è alla tattica, agli schemi e agli insegnamenti verso il nuovo che avanza. Con i più giovani che vedranno in Klose più che un maestro un vero e proprio riferimento calcistico. In bocca al lupo Miro!