Jean Todt grazia Vettel: al GP del Brasile ci sarà

Jean Todt grazia Vettel: al GP del Brasile ci sarà

Formula1 – Attraverso un comunicato della FIA, Jean Todt grazia Vettel. Apprezzate la scuse al termine della gara.

Si chiude la vicenda Vettel, che correrà regolarmente il prossimo Gran Premio di Interlagos. Jean Todt, infatti, in mattinata si è espresso riguardo al comportamento del pilota tedesco nell’ultima gara in Messico. Il presidente della FIA ha dunque deciso di graziare il comportamento del ferrarista. A salvare Vettel sono state le sue scuse al termine della gara.

Gli insulti

L’episodio incriminato era quello riguardante il team radio del tedesco al termine della gara. Arrabbiato per la mancata cessione della posizione da parte di Verstappen e per il contatto con Ricciardo, Vettel si era scagliato contro il direttore della corsa. Secondo il tedesco, infatti, il giovane pilota della Red Bull avrebbe dovuto farsi sorpassare per aver tagliato una chicane ed aver guadagnato secondi. Una sanzione non accettata da Max Verstappen e che ha scatenato l’ira del pilota della Ferrari. Al termine della gara la furia di Vettel è stata resa pubblica grazie alla comunicazione radio con il suo team. Infastidito dalla situazione, il pilota della Rossa si era scagliato contro Charlie Withing mandandolo letteralmente a quel paese. Un gesto scortese, scaturito dalla rabbia della situazione a cui però hanno fatto immediatamente seguito le scuse.

La grazia

Proprio le scuse sono servite a salvare Vettel. Jean Todt, infatti, ha apprezzato il gesto del tedesco, comunque colpevole di aver avuto un atteggiamento esagerato. Il numero uno della FIA, quindi, ha deciso di soprassedere e di graziare il pilota della Ferrari. A confermarlo una nota della FIA, attraverso la quale si afferma: “In considerazione delle scuse immediate e di una lettera di scuse inviata autonomamente e con sincerità al presidente della federazione mondiale e allo stesso Whiting, il presidente Todt ha deciso in via eccezionale che non sia aperto un procedimento disciplinare”. Tutto risolto dunque: Sebastian Vettel in Brasile guiderà la sua Ferrari per conquistare un posto nel podio.