SHARE

Quest è una di quelle storie che pur rasentando il limite dell’assurdo, nel mondo del calcio e dello sport in generale, dove i milioni girano a vagonate, alla fine non sono così rare come si potrebbe pensare.

Il protagonista della vicenda in questione è Nolito, il centrocampista spagnolo del Manchester City, protagonista durante la scorsa sessione estiva di calciomercato di un trasferimento milionario che lo ha portato a trasferirsi in Inghilterra dal Celta Vigo per 18 milioni di euro.

LA MAMMA NON E’ SEMPRE LA MAMMA

Il giocatore è stato chiamato in causa direttamente dalla madre, la 46enne Rocio Agudo Duran, con la quale il 30enne centrocampista non intrattiene più alcun rapporto. La signora Rocio ed il figlio litigarono pesantemente attraverso Whatsapp l’anno scorso e da allora i ponti sono stati tagliati.

E così mentre Nolito percepisce uno stipendio di centomila sterline a settimana, sua mamma deve barcamenarsi tra mille difficoltà e pensare anche a come accudire gli altri suoi figli, due gemellini dell’età di 6 anni.

Per questo motivo l’anno scorso Rocio aveva pensato di far sentire la propria voce attraverso il web girando un video per mostrare quali siano le condizioni di vita sue e dei suoi bambini, con i filmati realizzati a fine 2015 che mostrano la casa dove vivono, un appartamento ridotto in una situazione igienico-sanitaria alquanto precaria.

CI SONO RIUSCITA?

Lo scopo è quello di impietosire Nolito, che da parte sua ha affermato in passato di avere sempre avuto un cattivo rapporto con la madre e di sentirla solamente per ottenere dei soldi.

Non è mai stato così invece con i nonni, che il giocatore ritiene in pratica essere dei genitori adottivi. La signora Rocio è anche una ex eroinomane, che è riuscita a lasciarsi alle spalle 20 anni difficili proprio a causa dell’assunzione di sostanze stupefacenti, cosa che l’aveva anche indotta a prostituirsi per guadagnare il denaro necessario per vivere, e Nolito, interrompendo ogni rapporto con sua mamma, ha finito anche con lo smettere di pagarle l’affitto o di donarle altri soldi.

Una vicenda simile riguardò Adrian Mutu e la nonna nel 2004: la stampa rumena diffuse la notizia per la quale mentre l’ex Juve e Fiorentina guadagnava fior di milioni, la donna 78enne tirava avanti con 25 euro al mese vendendo la frutta che coltivava.

UN PO’ MEGLIO IN CAMPO

Tornando a Nolito, parliamo di un giocatore conosciuto nel panorama internazionale anche in virtù delle 15 presenze (con 6 gol) totalizzate con la Nazionale della Spagna, con la quale ha preso parte anche agli Europei 2016.

Con il Manchester City invece il 30enne centrocampista offensivo sta compensando con i gol lo scarso minutaggio (790 i minuti passati in campo) riservatogli da Pep Guardiola: sono 5 le reti fino ad oggi per lui in 15 presenze stagionali tra le varie competizioni.