Bini spara a zero sull’Inter: “Senza personalità, società sbaglia”

Bini spara a zero sull’Inter: “Senza personalità, società sbaglia”

SERIE A – Graziano Bini, storico capitano dell’Inter, a Radio Sportiva spara a zero sulla società nerazzurra: “Non sanno come funziona il calcio in Italia”.

Non tutte le vittorie riescono a scacciare i fantasmi di una stagione iniziata in chiaroscuro. Ad oggi, è questo lo scenario interista, con lo storico capitano nerazzurro Graziano Bini che, ai microfoni di Radio Sportiva, non ha risparmiato dure critiche all’indirizzo della dirigenza e dei tanti singoli che compongono la rosa dell’Inter: “Nell’Inter ci sono giocatori dalle grandissime qualità, ma nessuno di loro ha personalità. Ieri, avevano davanti una squadra come il Crotone la cui maggior parte dei componenti non aveva mai messo piede a San Siro eppure, nel primo tempo, hanno fatto pena”.

Bini, l’Inter e la scelta del nuovo allenatore

Simpatizzo per Stefano Pioli, ma il problema dell’Inter non è l’allenatore. I giocatori hanno le loro responsabilità, ma il sessanta per cento delle colpe per cui l’Inter versa in queste condizioni è della società”. Parole dure quelle dell’ex bandiera meneghina. “Anche in questa vicenda della scelta di Pioli – aggiunge nel corso del programma Il processo di Sportiva – La società ha dato un messaggio sbagliato ai giocatori e anche ai tifosi. Innanzitutto non ci può essere un traghettatore per un anno e mezzo e, poi, ne puoi provare anche venti di nuovi mister, ma non si deve sapere”.

Poi la stoccata, Bini non le manda a dire: “Una società di calcio non può fare l’agenzia interinale. Dimostrano di non avere ancora capito come funziona il calcio in Italia. Se l’Inter avesse avuto un paio di dirigenti di mestiere non ci sarebbero state le polemiche sul libro di Icardi. Soprattutto, nel momento in cui veniva mandato via De Boer, sarebbe stato già pronto un sostituto”.

(fonte Radio Sportiva)

Stefano Mastini