Coppa d’Africa 2017, la Serie A perde pezzi da 90

Coppa d’Africa 2017, la Serie A perde pezzi da 90

Amata e odiata, la Coppa d’Africa inizierà il 21 gennaio. A prendervi parte saranno moltissimi calciatori da tutto il mondo che rientreranno nella loro terra madre a stagione in corso per difendere i loro colori. La competizione, che prenderà parte in Gabon, durerà 20 giorni. Spesso i calciatori sono tornati in condizioni psicofisiche non eccellenti: la competizioni è più martellante di quanto si possa credere e la pressione è molto forte. Basti ricordarsi l’involuzione di Gervinho pochi anni fa, reduce dalla vittoria della sua Costa d’Avorio.

La Serie A perderà molti giocatori importanti, ma a pagare dazio più di tutti sarà la Roma. Mohamed Salah, fuoriclasse egiziano della Lupa, difenderà la bandiera della sua nazione. Il girone non sarà dei più semplici, con il Ghana come avversario più accreditato. Salterà Udinese, Cagliari, Sampdoria, Fiorentina e Crotone.

ALLARME ROSSO NAPOLI

Anche il Napoli dovrà pagare un pesante dazio alla competizione invernale. I partenopei dovranno rinunciare a Koulibaly e Ghoulam, che si affronteranno nel Girone B con Senegal e Algeria. In difesa saranno giorni di passione: Albiol in questa stagione sta faticando molto dal punto di vista fisico. Probabilmente Sarri dovrà affidarsi a Chiriches e Maksimovic, con Tonelli che scalpita per ritagliarsi una buona occasione. Sulla fascia sinistra troverà maggiore regolarità Strinic, arrivato in carrozza e rivelatosi oggetto misterioso. Gli azzurri dovranno affrontare con la difesa in emergenza Pescara, Milan, Palermo, Bologna e Genoa.

IL PEGGIOR CALENDARIO

Durante la competizione il calendario maggiormente in salita sarà quello della Juventus. I bianconeri dovranno rinunciare a Lemina ed Asamoah oltre a Mehdi Benatia. Parliamo di seconde linee – definire Benatia una seconda linea è molto vicino ad una bestemmia – ma in caso di assenza di uno della BBC Allegri dovrà affidarsi a Rugani. Oppure cercare una soluzione alternativa, con Evra che ha dimostrato di sapersi disimpegnare come terzo centrale. Diventa urgente un nuovo innesto a centrocampo nei primi giorni di gennaio, in modo da non farsi trovare scoperti: alle spalle dei tre titolari rimarranno solamente Sturaro ed Hernanes. I bianconeri dovranno affrontare con la rosa corta Fiorentina, Lazio, Sassuolo, Inter e Cagliari.

Il nostro campionato perderà altri due protagonisti di rilievo: l’Atalanta dovrà fare a meno di Kessié, che ogni probabilità partirà con la spedizione ivoriana, mentre la Lazio affronterà la Juventus senza Keita, vicinissimo al rinnovo con i biancocelesti.