C’eravamo tanto amati

C’eravamo tanto amati

L’amicizia è un valore importante nel calcio ma spesso può essere intaccata da qualche episodio. Il caso di Callejon e Higuain, ex compagni e forse ex amici

Il calcio è da sempre teatro di forti e passionali legami. Tra i calciatori molto spesso si creano vere amicizie, che vanno ben al di là dal campo da gioco. A volte però un’improvvisa separazione può rovinare un rapporto solido. Questo è quello che è accaduto tra Josè Maria Callejon e Gonzalo Higuain, dopo l’addio dell’argentino e l’orgoglio ispanico dell’attaccante partenopeo.

Gemelli del gol

Quasi 200 partite insieme tra Napoli e Real Madrid. Oltre 150 gol in coppia, pur facendo spesso parte di un tridente. Callejon e Higuain erano molto più che semplici compagni di squadra. Il destino li aveva voluti insieme prima nella capitale iberica, e poi nella rivoluzione di Benitez nella città partenopea. Un’amicizia vera, nata dalla sintonia in campo ma coltivata anche fuori dal rettangolo di gioco.

Dopo cinque stagioni insieme però le strade di Callejon e Higuain si sono bruscamente divise. Il passaggio estivo dell’argentino alla Juventus è stato l’argomento più caldo dell’estate, acuendo ancor di più la storica rivalità tra le due squadre. Pur parlando di ottimi professionisti, era impossibile non pensare che un gesto del genere non avesse lasciato delle scorie.

Galeotto fu l’abbraccio

Al termine della partita tra Juventus-Napoli, manco a dirlo decisa da un gol di Gonzalo Higuain, alle telecamere non è sfuggito un sorprendente particolare. Nel consueto saluto al centro del campo, il Pipita è andato incontro all’amico Callejon, suggellando l’incontro con un caloroso abbraccio.

Pur non potendo conoscere il reale scambio di battute tra i due protagonisti, dalle immagine si intuisce chiaramente la reazione dello spagnolo. Sguardo nel vuoto, braccia basse e tantissima freddezza. Un abbraccio mai realmente ricambiato.

Le tristezza del Caballero

A poche settimane dall’accaduto, a confermare ancor di più questa tesi è stato lo stesso Callejon. Intervenuto ai microfoni della radio spagnola Onda Cero, l’ex merengues ha parlato così del suo ex compagno di squadra: “Prima che Higuain andasse via avevo un buon rapporto con lui. Qui a Napoli la gente è molto calda, ci tiene alla maglia e ama i calciatori onesti, di spessore nei comportamenti. Andava tutto bene poi lui ha scelto la Juve e questo ovviamente i tifosi non hanno potuto accettarlo. La gente di Napoli è legata ai calciatori nobili con la propria maglia”.

Parole dirette, che lasciano senza dubbio intendere la profonda amarezza di Callejon nei confronti del suo ex compagno di squadra. Reo di aver lasciato il Napoli per accasarsi alla Juventus. Reo di aver messo da parte la loro amicizia.