Infortunio Pjaca, il medico della Croazia attacca duramente la Juventus

Infortunio Pjaca, il medico della Croazia attacca duramente la Juventus

Igor Boric critica aspramente lo staff medico della Juventus. Pomo della discordia la diagnosi dell’infortunio di Marko Pjaca.

DIAGNOSI PRECOCE

Il futuro di Marko Pjaca appare ancora piuttosto nebuloso. Il talento croato acquistato dalla Juventus in estate è infatti ancora fuori per infortunio. L’ultima apparizione in bianconero risale alla gara di Champions League contro la Dinamo Zagabria. Delle condizioni dell’attaccante bianconero si hanno poche notizie, ma di lui è tornato a parlare il medico della nazionale croata, Igor Boric.

Boric ha dichiarato di aver capito subito, insieme allo staff medico della nazionale, quale fosse il problema di Pjaca. Poi il duro attacco al personale della Juventus, che a suo dire non avrebbe risposto in modo consono alla loro ipotesi.

Quando il giocatore venne visitato da noi, capimmo subito che c’era questa frattura al perone. Da Torino però ci hanno risposto in modo non consono, dicendoci che non dovevamo venire ad insegnare a loro il lavoro.

SIAMO I MIGLIORI

Pare che Boric si sia risentito per il modo in cui lo staff bianconero ha liquidato la diagnosi avanzata da lui e dai suoi collaboratori. Soprattutto perchè una volta che il giocatore è rientrato a Torino, i medici del club hanno confermato la frattura del perone. Boric ha poi rimarcato la bontà del lavoro svolto dai medici della nazionale croata, sottolineando come la squadra del paese d’origine di Pjaca abbia un gruppo di lavoro in grado di competere con i club più importanti del pianeta.

Quando Pjaca ha fatto ritorno a Torino c’è stata la prova lampante della bontà della nostra diagnosi. Non dico un’eresia quando affermo che qui abbiamo professionisti migliori di quelli di Real Madrid, Barcellona e Juventus.

Pjaca è arrivato alla Juventus in estate dalla Dinamo Zagabria, pagato ben 23 milioni di euro. A causa di questo infortunio però, il croato ha potuto disputare solamente 7 partite con la maglia bianconera. Un bottino misero come quello dei goal segnati, zero, e che il giocatore spera di ritoccare al più presto.