Cairo si tutela: Belotti, pronto il rinnovo con “maxi clausola”

Cairo si tutela: Belotti, pronto il rinnovo con “maxi clausola”

TORINO – Urbano Cairo è pronto a fare carte false per tenere Andrea Belotti in granata.

Il presidente del Torino Urbano Cairo ha un solo pensiero in mente: blindare Andrea “il gallo” Belotti. Il numero uno dei granata è rimasto, come tutti Ct Ventura compreso, letteralmente folgorato dall’avvio di stagione dell’ex attaccante del Palermo e adesso vorrebbe tentare il grande affondo per legarlo ai colori del Torino. Al giocatore sarà offerto un rinnovo contrattuale fino al 2021 (attualmente 2020), l’obiettivo è quello di aumentare il valore del suo cartellino elargendogli un adeguamento economico.

Belotti e il Toro

10 gol in 11 partite giocate, in testa alla classifica cannonieri insieme a pesi massimi del calibro di Dzeko e Icardi. È però tutto il 2016 a sorridere ad Andrea Belotti che, dopo un avvio di stagione passata in chiaroscuro, ha ritrovato il feeling con il gol: ben 21 da gennaio ad oggi. Cairo ha recentemente spiegato il perché di tale decisione: “Vale una clausola altissima, come quella di Higuain. Io non so se ci sarà qualche società che verrà a prenderlo. Stiamo parlando per il prolungamento, vogliamo dargli un riconoscimento. Potrebbe esserci una clausola per l’estero. Non ho mai pensato a quanto possa valere Belotti, non mi ha mai chiamato nessuno. Ma io non lo vendo”.

Poi, sbilanciandosi sugli obiettivi del club piemontese, l’imprenditore dei media ha aggiunto: “E sono pronto ad intervenire nel mercato di gennaio per fare un Toro ancora più forte. Il “gallo” è unico e inimitabile, adesso sono gli altri che devono assomigliare a lui, ma tutto il gruppo è molto forte, non solo un singolo calciatore o un reparto. Il Torino sta andando anche oltre le aspettative, ma adesso non ci poniamo più limiti. Rinforzare la squadra? Ho già parlato con Mihajlovic e Petrachi, se ci sarà l’opportunità di prendere un bel nome non ce la lasceremo sfuggire”.

Stefano Mastini