Friburgo-Lipsia 1-4, cronaca e pagelle: non svegliateli dal sogno

Friburgo-Lipsia 1-4, cronaca e pagelle: non svegliateli dal sogno

Uno splendido sogno ad occhi aperti. E’ quello che sta vivendo il Lispia di Hasenhüttl. Molto di più di una semplice sorpresa.

Prima del calcio d’inizio della Bundesliga 2016/17, Friburgo-Lipsia non doveva essere altro che uno scontro salvezza. Quello del Mage Solar Stadion disputato stasera è stato però molto di più. Le due matricole della Bundes hanno infatti iniziato alla grande la stagione. I padroni di casa navigano in acque tranquillissime ben lontani dalla zona calda. I ragazzi di Hasenhuttl invece hanno fatto molto di più. Lipsia primo in classifica e a caccia di una nuova vittoria a Friburgo per continuare un incredibile sogno.

Luna park Lipsia

Parte fortissimo il Lipsia che dopo una cinquantina di secondi fa immediatamente capire al Friburgo l’andamento della serata. Le misure le prende Ilsanker con un colpo di testa. All’atto pratico dopo appena 2 minuti ci passa invece il giovane mediano Naby Keita. Il guineano classe 1995 abbatte la porta con un destro potentissimo che incenerisce Schwolow. Il 4-4-2 classico dei ragazzi di Hasenhüttl pare non avere difetti. La squadra copre benissimo il campo schiacciando all’angolo il malcapitato avversario già nelle prime battute. Il rischio di raddoppiare è dietro l’angolo così come quello di adagiarsi sugli allori. La distrazione arriva puntuale come un orologio svizzero al quarto d’ora. Cross del Friburgo e dormita di Ilsanker che apre la strada al colpo di testa vincente ma non irresistibile di Niederlechner. Il Leipzig non fa una piega.

Timo Werner in goal due volte (Foto: Twitter ufficiale - @bundesliga_de)
Timo Werner in goal due volte (Foto: Twitter ufficiale – @bundesliga_de)

Riprende il suo giro palla ipnotico e già al 21′ rimette il becco avanti. Il marcatore è Timo Werner che con uno stop di alto livello supera Schwolow e appoggia a porta sguarnita. Il Lipsia forte anche del nuovo vantaggio opta per una circolazione di palla veloce e utile a coprire l’ampiezza del campo. Il 5-3-2 del Friburgo fatica ad uscire in recupero palla. Le folate dei ragazzi in maglia rossa sono solo occasionali e spesso incentivato da un Ilsanker tutt’altro che perfetto. Al 35′ la mazzata definitiva la piazza ancora Werner che si fa trovare al posto giusto e al momento giusto. Forsberg imbuca alla grande trovando il movimento dell’ex Stoccarda che non si emoziona e piazza all’angolo lontano.  Le ‘lattine’ chiudono in scioltezza sul 3-1 un primo tempo dominato in lungo e in largo e messo in discussione solamente da un errore individuale.

Non svegliateli

All’intervallo Streich studia la mossa della disperazione. Il tecnico del Friburgo piazza infatti subito la giocata offensiva inserendo Haberer per Torrejon. Cambio di modulo quindi e di atteggiamento che espone subito i padroni di casa a rischio poker. Forsberg però grazia la difesa di Streich che inizia finalmente a carburare. Gli attacchi del Friburgo sono sterili, poco convinti e ben controllati dall’attenta retroguardia ospite. Il Lipsia infatti gestisce alla grande il doppio vantaggio grazie al movimento attento e sincronizzato delle due linee da quattro di difesa e centrocampo. I rischi sono ridotti esclusivamente alla traversa estemporanea di Hofler, unico acuto di casa dell’intera sfida. Nella seconda frazione i ragazzi di Hasenhuttl forti del vantaggio cambiano strategia. Difesa accorta e ripartenze rapide e fulminanti. Forsberg difatti rischia più volte di piazzare il colpo del KO prima di servire a Sabitzer il pallone che vale davvero il 4-1. Poco prima lo stesso numero 7 aveva colpito la base del palo a coronamento dell’ennesima ripartenza. Nel finale tanti cambi e gestione oculata per la favola Lipsia che non vuole proprio smetterla di sognare. Ora il Leipzig è a +6 sul Bayern.

TABELLINO

Friburgo-Lipsia 1-4

Marcatori: 2′ Keita (L), 15′ Niederlechner (F). 21′ Werner (L), 35′ Werner (L), 79′ Sabitzer (L)

Friburgo (5-3-2): Schwolow, Stenzel, Hofler, Torrejon (46′ Haberer), Gulde (70′ Fohrenbach), Günter; Frantz, Abrashi, Grifo; Petersen (77′ Moller-Daehli), Niederlechner. All.: Streich

Lipsia (4-4-2): Gulacsi; Schmitz, Ilsanker, Orban, Halstenberg; Sabitzer (86′ Khedira), Keita, Demme, Forsberg; Poulsen (77′ Burke), Werner (84′ Selke). All.: Hasenhüttl

Ammoniti: Stenzel (F), Orban (L), Ilsanker (L), Schmitz (L), Poulsen (L), Hofler (F)

Espulsi: –

PAGELLE FRIBURGO-LIPSIA

Friburgo (5-3-2): Schwolow 4,5, Stenzel 5, Hofler 5,5, Torrejon 5 (46′ Haberer 5,5), Gulde 5,5 (70′ Fohrenbach sv), Günter 6; Frantz 5,5, Abrashi 5, Grifo 6; Petersen 5,5 (77′ Moller-Daehli sv), Niederlechner 6. All.: Streich

Lipsia (4-4-2): Gulacsi 5,5; Schmitz 5,5, Ilsanker 5,5, Orban 6, Halstenberg 6; Sabitzer 7 (86′ Khedira sv), Keita 7, Demme 6, Forsberg 7; Poulsen 6,5 (77′ Burke 6), Werner 8 (84′ Selke sv). All.: Hasenhüttl