SHARE
Senad Lulic - FOTO: Twitter @OfficialSSLazio

Dopo le dichiarazioni di Senad Lulic nel post-partita di Lazio-Roma, interviene il club biancoceleste.

La Lazio ha voluto commentare con un intervento in sala stampa del responsabile della comunicazione biancoceleste, Artuto Diaconale, le dichiarazioni rilasciate da Senad Lulic subito dopo il derby perso contro la Roma per 2-0. Il club presieduto da Claudio Lotito ha pubblicato il seguente comunicato sui propri canali web ufficiali.

IL COMUNICATO

“La società si duole di queste dichiarazioni. Chiedo scusa a nome della società e a nome di Senad Lulic. Le sue sono state dichiarazioni a caldo dopo un derby perso. I calciatori negli spogliatoi erano colpiti e abbattuti perché sentivano molto questa sfida. Vogliono reagire. Quella di Lulic è una polemica andata oltre alle righe, ma partita dalle dichiarazioni precedenti di Rudiger. Vorrei chiudere la faccenda qui, con le nostre scuse e con quelle di Lulic. Il buon senso dovrebbe portare a non sovraccaricare parole nate dalla concitazione e dalla rabbia di un momento particolare.

L’importante è riconoscere quando si sbaglia e che si lavori affinché questi episodi non capitino più. L’intenzione della società è mantenere all’interno delle manifestazioni sportive correttezza, lealtà e legalità. Noi vogliamo che la competizione calcistica avvenga in questo stile, che è quello della Lazio”.

HO CAPITO

Lulic si era espresso in maniera poco carina nei confronti di Antonio Rudiger, rilasciando delle dichiarazioni “di pancia” ai giornalisti presenti in zona mista allo stadio ‘Olimpico’. Gli attriti in campo devono essere stati evidenti, a giudicare dal tono e dalle parole concesse dal serbo alla stampa. Lulic ha definito senza mezzi termini il difensore dei giallorossi e della Nazionale tedesca campione del mondo in carica “un maleducato”, aggiungendo però dell’altro, che evidentemente la dirigenza della Lazio ha ritenuto opportuno rettificare. Lo stesso Lulic comunque in una intervista successiva è sembrato essersi reso conto del tenore delle sue dichiarazioni, cercando di attenuarle.