Auxerre, tifosi contro giocatori: “Giochiamo al posto vostro”

Auxerre, tifosi contro giocatori: “Giochiamo al posto vostro”

Nobile decaduta del calcio francese, l’Auxerre annaspa in Ligue 2. E i tifosi cercano di spronare a modo loro i calciatori.

La situazione dell’Auxerre non è di certo tra le più rosee, ultimamente. Il club è infatti coinvolto in una stagione davvero negativa: ultimo nel campionato di Ligue 2, la Serie B francese, rischia seriamente di retrocedere. Sono lontanissimi i fasti della vittoria in Ligue 1 e della Champions League. Anche e soprattutto per questo i tifosi hanno inscenato una protesta singolare quanto importante e provocatoria. Nel mirino sono finiti tutti i giocatori del club.

Mascherati e scontenti

Prima della gara casalinga contro il Nimes, 11 tifosi dell’Auxerre si sono presentati in abiti sportivi e a volto coperto, iniziando a riscaldarsi. Indossavano maschere tratte dai film “Scream” e “V Per Vendetta” e sono stati allontanati poco dopo dal terreno di di gioco.

Successivamente la tifoseria ha esposto uno striscione estremamente chiaro. “Nel peggiore dei casi possiamo giocare al vostro posto…“, questo il testo esibito. Un chiaro affronto ai giocatori, che evidentemente non stanno rendendo quanto dovrebbero. Una protesta che, però, almeno in quest’occasione è servita: l’Auxerre ha infatti vinto per 2-0 la gara contro il Nimes, interrompendo una striscia decisamente poco incoraggiante delle scorse partite.

Dalle stelle alle stalle

Come dicevamo, l’Auxerre non vive di certo il momento migliore della sua storia calcistica. Dagli anni ’80 ai primi 2000 il club vince molto: 4 Coppa di Francia, un campionato e una coppa Intertoto. Negli ultimi anni, però, la magia si interrompe.

Nel 2012, dopo 32 stagioni consecutive in Ligue 1, la squadra retrocede nella categoria inferiore. E’ tutt’ora invischiata in Ligue 2, in posizioni di classifica poco edificanti, nonostante il colpo di reni del 2015. Nello scorso anno, infatti, l’Auxerre arrivò a giocarsi la finale di Coppa di Francia contro il PSG. Una partita resa però scontata dal gol di Cavani, che consegna la coppa ai parigini.

In attesa della comprensibile rinascita, per ora l’Auxerre deve fare i conti con un momento di grave flessione. E magari l’intervento drastico dei tifosi può aver risvegliato l’orgoglio dormiente della vecchia gloria francese.

Copyright Image: ABContents