SHARE
Thomas Vermaelen, nuovo acquisto della Roma. Fonte - Account Twitter @OfficialASRoma

L’inchiesta ‘Football Leakes’ emersa nei giorni scorsi e che intende far luce su un giro di fondi illeciti nel calcio prosegue. Ed ogni volta emergono nuovi particolari.

Sono tanti i personaggi del calcio toccati da ‘Football Leaks’. Questo stando alle indagini condotte negli ultimi sette mesi dal giornale tedesco ‘Der Spiegel’; inchiesta poi diffusa in tutta Europa da altri organi di stampa. In Italia è stato il periodico ‘L’Espresso’ a parlarne. Ed ogni volta vengono fuori particolari anche curiosi. Dopo il faraonico stipendio di Ezequiel Lavezzi con tanto di cuoco personale previsto nel contratto è uscito altro. Per esempio le clausole alle quali i domestici di Cristiano Ronaldo erano sottoposti. In pratica il personale non era autorizzato a parlare dell’asse portoghese. E viene fuori ora il nome di Thomas Vermaelen.

LA LINGUA CONTA

Il difensore della Roma, all’epoca del suo passaggio dall’Arsenal al Barcellona nel 2014 avrebbe firmato un contratto con diversi aspetti bizzarri. Il belga, 31 anni, attualmente in prestito ai giallorossi, si impegnava ad imparare la lingua catalana. Questo per velocizzare il suo processo di integrazione nella squadra blaugrana. Inoltre, stando ad un’altra clausola da lui stesso accettata, poteva essere impiegato in qualsiasi posizione in campo. Naturalmente secondo i voleri e le necessità dell’allenatore.

GIOCO OVUNQUE…MA VERAMENTE!

E come se non bastasse il Barcellona avrebbe potuto prestare Vermaelen anche a qualunque delle sue tante consociate, visto che il club catalano è una polisportiva. Quindi non soltanto calcio per il giocatore, ma eventualmente anche basket ed altro, stando al suo contratto. Avremmo potuto vedere Vermaelen alle prese con pallamano o hockey.

COMBINAGUAI

In due anni al Barcellona Vermaelen ha totalizzato solamente 11 presenze ufficiali a causa di ripetuti infortuni, che già negli ultimi tempi vissuti all’Arsenal ne avevano condizionato pesantemente in negativo il suo impiego. Di recente Vermaelen, sceso in campo in sole 3 circostanze quest’anno con la Roma, è stato protagonista suo malgrado dell’infortunio capitato a Mohamed Salah: lui è stato infatti l’autore del fallo in allenamento che costringerà l’egiziano a stare fuori dal campo per quasi due mesi.