SHARE
Chinese super league

Gervinho follia cinese – Il mondo del calcio pare aver ormai preso irrimediabilmente la strada che porta in Cina. Cifre folli e affari fuori mercato.

Il calcio sta divenendo sempre più un affare made in China. L’universo pallonaro sembra infatti stia pian piano aggiungendo un nuovo importantissimo paese alla geografia calcistica mondiale: la Cina. Proprio la Chinese Super League sta avanzando a grandissimi passi. Un’impennata clamorosa sul mercato calcistico globale iniziato negli ultimi anni ed esploso nel suo massimo splendore proprio di recente. L’espansione del calcio cinese non sembra però in procinto di fermarsi ed anzi giorno dopo giorno si arricchisce di un nuovo gioiello. Negli ultimi giorni è stata di fatti la volta del duo sudamericano Oscar-Tevez. Sono loro gli ultimi due tasselli approdati in Cina rispettivamente da Chelsea e Boca Juniors. Due affari faraonici che hanno accontentato un po’ tutti. Dai calciatori, letteralmente ricoperti d’oro, ai club abili a monetizzare oltre il massimo le cessioni.

Il paese dell’oro

Il nuovo oro calcistico è quindi in Cina. Dai primissimi Diamanti e Gilardino, passando per Cahill, Guarin, Martinez, Gervinho e Lavezzi, senza dimenticare Ramires, Yilmaz e ovviamente Hulk. La gioielleria cinese si arricchisce costantemente e ad una velocità a tratti addirittura preoccupante. Basti pensare infatti che il mese di gennaio non è ancora arrivato ma affari come quelli di Oscar e soprattutto Tevez sono andati già in porto. Il 32enne argentino andrà infatti a percepire un ingaggio da circa 40 milioni di dollari all’anno diventando così il più pagato al mondo. Un record quello dell’Apache destinato certamente a infrangersi presto di questo passo.

Follia cinese

I numeri impressionanti della Chinese Super League sono confermati in sede di mercato. Nelle ultime due sessioni infatti è stato il secondo al mondo per volume di spese, dietro soltanto alla Premier e davanti a tutti gli altri, dalla Bundesliga, alla Liga e fino alla Serie A. Proprio un ex Serie A, Gervinho, ha rivelato un curioso cavillo del suo contratto. L’ex romanista ha infatti detto: “Prendo 150mila euro netti ogni gol segnato. Più 60mila per ogni partita giocata, sempre netti. In Europa sarebbe inconcepibile, pure al Real Madrid”. Soltanto alcuni numeri quelli snocciolati da Gervinho di una follia cinese destinata a non terminare presto.