SHARE
Il saluto tra Antonio Conte e Pep Guardiola nel prepartita FOTO@ChelseaFC

Lewandowski Guardiola – L’attaccante polacco del Bayern Monaco ha attaccato seppur indirettamente il tecnico del Manchester City.

Il 2017 di Pep Guardiola non è di certo iniziato all’insegna di pace, calma e serenità. Il tecnico spagnolo del Manchester City ha infatti alzato un polverone parlando di un suo possibile ritiro non troppo lontano per poi smorzare i toni. “Starò a Manchester per le prossime tre stagioni o forse di più – aveva detto Guardiola alla NBC – ma non starò in panchina fino a 60 o 65 anni. Quello che sento è che la fase che porta al mio addio è un processo che è già iniziato”. In settimana ha poi ritrattato: “Non allenerò fino a 60 anni però ne ho appena 45 adesso. Mi trovo nel luogo perfetto dove continuare a lavorare, poi in futuro voglio fare qualcosa di più nella mia vita. Ho cominciato molto presto a giocare a calcio, forse è stato inappropriato dire che sto cominciando ad avviarmi verso il ritiro”. Un doppio cambio di rotta evidentemente sintomatico di un momento tutt’altro che sereno.

Tutti contro Pep

Da quando ha lasciato Barcellona, Pep Guardiola non ha più ritrovato quella tranquillità che aveva contraddistinto la prima fase della sua carriera. A Monaco di Baviera gli insuccessi in Champions hanno pesato, così come il rapporto con l’ambiente teutonico mai realmente esploso. Con il suo approdo al City l’ex Barça ha subito messo all’angolo Yaya Tourè iniziando una battaglia mediatico con il calciatore e l’agente. L’ennesima stoccata al povero Pep è arrivata dal suo ex bomber, Robert Lewandowski. Il polacco intervistato dalla Bild non le ha mandate a dire attaccando senza mezzi termini le ultime due annate condotte dallo stesso Guardiola.

La stoccata di Lewandowski

Lewandowski ha quindi tirato una stoccata neanche troppo velata a Guardiola. “In questa seconda parte della stagione giocheremo ancora meglio. Miglioreremo sia tatticamente che fisicamente. Negli ultimi due anni, invece, abbiamo sempre avuto problemi in termini di forma fisica e infortuni nella parte finale di stagione”. Un’accusa quindi evidentemente diretta alla preparazione adottata da Guardiola.

SHARE