martedì, Dicembre 7, 2021

Latest Posts

Napoli-Sampdoria, le formazioni ufficiali: Mertens scalda Pavoletti

Napoli-Sampdoria: ecco le formazioni ufficiali del San Paolo

In un San Paolo gelato e sotto lo zero, Napoli-Sampdoria si sfidano per l’anticipo serale della 19/a giornata di Serie A. La squadra di Sarri, reduce da sette risultati utili consecutivi, vuole allungare la striscia positiva. I blucerchiati, al contrario, non trovano la vittoria da tre turni di fila. La squadra di Giampaolo dovrà affrontare anche il tabù San Paolo. Sei sconfitte nelle ultime otto sfide a Fuorigrotta.

Le formazioni ufficiali di Napoli-Sampdoria

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Tonelli, Strinic; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, L. Insigne. Allenatore: Sarri.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Pereira, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Praet; Alvarez; Quagliarella, Schick. Allenatore: Giampaolo.

LE IMPRESSIONI ALLA VIGILIA DEI DUE TECNICI

Sarri – “Guardiola ha preso il Barcellona a 36 anni e quindi può chiudere la carriera. Io ho voglia di vincere e vincere qui sarebbe il top, non è facile per tantissimi motivi ma spero che questa squadra diventi sempre più competitiva. Come sta la squadra lo vedremo domani, abbiamo lavorato parecchio forse troppo perché solitamente durante la stagione abbiamo poco tempo per allenarci. Chiriches ieri è rientrato in gruppo, le sensazioni sono positive ma bisogna aspettare. Abbiamo delle assenze ma anche giocatori pronti a prenderne il posto. Maksimovic sta crescendo però non è semplice cambiare il modo di difendere pensando solo alla posizione e non avendo come riferimento gli avversari. Va riprogrammato ed è un processo lungo.”

Giampaolo – “Il nostro obiettivo? Quello di stare in partita fino al 95′. L’ambizione è quella di fare risultato. Perché se non scendiamo col piglio giusto – avverte l’allenatore – ci fanno tre gol in dieci minuti e finisce dopo venti minuti: bisogna avere l’attenzione che questo tipo di partita richiede. Quella di domani è una partita impegnativa, è di un livello di impegno alto. A mio parere giochiamo contro la più bella realtà organizzativa del calcio italiano e non solo, il Napoli è una squadra in grado di produrre un gioco offensivo di alto livello”.

Latest Posts

Don't Miss