SHARE
Marc Marquez, Honda - MotoGP2016/17
Marc Marquez, Honda - MotoGP2016/17

MotoGP – Livio Suppo, team principal del team Honda HRC, ha parlato di Marc Marquez e dei suoi rivali in vista della stagione 2017.

La stagione 2017 di MotoGP è alle porte e, senza alcun dubbio, Marc Marquez sarà ancora una volta l’uomo da battere. Reduce dalla conquista del titolo 2016, il fuoriclasse spagnolo si presenterà con l’etichetta di favorito ai nastri di partenza di un mondiale che si annuncia come uno dei più interessanti di sempre.

Delle prospettive future, ma anche della concorrenza, ha parlato Livio Suppo, team principal del team HRC. Intervistato dal Corriere dello Sport, Suppo ha optato per un approccio cauto quando gli è stato chiesto del ruolo di favorito di Marquez.

Ha vinto tre degli ultimi quattro mondiali a cui ha partecipato ed è il campione del mondo in carica mi sembra logico che parta da favorito, ma è anche vero che ogni anno si riparte da zero e tutti hanno le medesime possibilità di vincere.

I RIVALI DI SEMPRE

Anche il 2017 presenterà una concorrenza piuttosto agguerrita per Marquez. I diversi cambi di scuderia rimescoleranno un po’ le carte, ma Livio Suppo è convinto che gli avversari principali del campione spagnolo saranno sempre gli stessi.

La Yamaha è molto forte, con Rossi e Vinales ha una grande squadra poi c’è la Ducati che con Jorge Lorenzo dovrebbe fare un ulteriore passo in avanti e la Suzuki che se continua a crescere come ha fatto nel 2016 è senz’altro da tenere in considerazione. Anche perché Andrea Iannone ha dimostrato al Gran Premio d’Austria di essere un vincente.

PEDROSA CONTRO LA SFORTUNA

Il 2016 è stato avaro di soddisfazioni per Dani Pedrosa. Lo spagnolo è il veterano del team e mai come lo scorso anno ha dimostrato di soffrire le nuove specifiche tecniche. Secondo Suppo però, gran parte delle difficoltà di Pedrosa sono state dettate dall’ennesimo infortunio della sua sfortunata carriera.

Quanto a Dani, ha iniziato anche lui ‘soffrendo’ la nuova elettronica ma poi a Misano ha vinto. Non si fosse fatto male, successivamente, avrebbe conquistato qualche altro Gran Premio. Ne sono sicuro.