SHARE
Ryan Mason - Fonte Twitter @HullCity

Infortunio Mason – Il centrocampista dell’Hull City è finito sotto i ferri dopo lo scontro con Cahill nel match contro il Chelsea.

C’è stata molta apprensione attorno alle condizioni del centrocampista dell’Hull City Ryan Mason, centrocampista ex Tottenham, acquisto più costoso nella storia delle tigri. Il giocatore, dopo un brutto scontro di gioco con Cahill durante il match di campionato contro il Chelsea, è stato trasportato d’urgenza al St. Mary’s hospital: la gravità della situazione è stata chiara sin da subito, con la partita che è stata interrotta per sei minuti. In serata è arrivato il comunicato del club per annunciare che il calciatore era regolarmente andato sotto i ferri dei chirurghi a causa di una frattura al cranio. Le condizioni del giocatore, per il quale si è temuto addirittura il rischio di danni permanenti, si sono stabilizzate nella serata di ieri. Un nuovo aggiornamento è giunto oggi, quando Ryan è stato visitato dal capitano Michael Dawson e dal medico del club. Le sue condizioni sono decisamente migliorate ed ha ripreso a parlare, ma ha davanti a se un lungo processo di riabilitazione. “Ryan – si legge sul comunicato dell’Hull City relativo all’infortunio – è vigile ed ha parlato dell’incidente. Continuerà a rimanere monitorato in ospedale ed il club rimarrà a stretto contatto con il giocatore, la sua famiglia e lo staff medico del St. Mary’s”.

Mason e la sua famiglia sono stati estremamente colpiti dal supporto e dal calore dei tifosi tramite i social network, si legge nella nota ufficiale. “Vorrebbero ringraziare la stampa ed i tifosi per il grande affetto dimostrato nelle ultime ventiquattro ore”: nonostante davanti a se abbia un lungo processo di riabilitazione prima di tornare in campo, il calciatore è estremamente motivato. Il brutto incidente è ormai alle spalle, davanti a se il percorso per tornare in campo al fianco dei suoi compagni.

SHARE