Addio amichevoli tra nazionali: la clamorosa rivoluzione della UEFA

Addio amichevoli tra nazionali: la clamorosa rivoluzione della UEFA

UEFA Nations League – Il massimo organo calcistico europeo ha avviato una clamorosa rivoluzione.

Migliorare gli standard di qualità del calcio a livello di nazionali mantenendo l’equilibrio tra club e le stesse federazioni. Il tutto con la volontà chiara e ferrea di aumentare la reputazione e soprattutto l’interesse da parte dei tifosi nei confronti degli impegni delle proprie squadre nazionali. Questi gli obiettivi del massimo organo calcistico europeo al momento dell’approvazione della UEFA Nations League che ben presto rivoluzionerà il calcio europeo.

Un nuovo modo di vedere i confronti tra nazionali del vecchio continente, pronto ad irrompere presto nei calendari con una ventata di freschezza e novità. Il nuovo sistema pensato dall’organo europeo andrà quindi a sostituire presto il sistema di tradizionali amichevoli attualmente in vigore.

Addio amichevoli

La UEFA Nations League rimpiazzerà quindi le amichevoli tra selezioni nazionali con un vero e proprio torneo senza esclusione di colpi. L’idea nata nel 2011 è stata tanto discussa e dibattuta negli anni seguenti fino alla definitiva approvazione all’unanimità nel XXXVIII Congresso ordinario dell’UEFA tenutosi ad Astana 27 marzo 2014.

Il maxi torneo

La nuova formula della UEFA Nations League sarà quindi composta da quattro grandi campionati nei quali saranno coinvolte le 55 rappresentative, a loro volta suddivisi in 4 gruppi di 3 o 4 squadre. I mini tornei che quindi saranno denominati A, B, C e D saranno orchestrati e formati in base alla forza delle nazionali chiamate in causa con il gruppo A che quindi vedrà protagonista le selezioni migliori (in base al Ranking). Un metodo dunque per livellare e rendere più spettacolari le gare.

Archiviata la prima fase, le vincitrici dei rispettivi mini-tornei si affronteranno in final four in gara unica con semifinali e finale dalla quale uscirà quindi il nome della vincitrice della UEFA Nations League. A torneo concluso sarà inoltre possibile tirare le somme con le vincitrici dei vari gironi che verranno promosse nel Torneo superiore mentre le ultime 4 subiranno invece una retrocessione. Infine in base ai risultati, verranno determinate quattro qualificate agli Europei, una per ogni girone.

La prima edizione della UEFA Nations League vedrà la luce nel settembre 2018, alla conclusione dei Mondiali.