sabato, Gennaio 29, 2022

Latest Posts

LeBron James raggiunge Michael Jordan, due leggende a confronto

LeBron James Michael Jordan- Nella notte LeBron ha raggiunto i minuti giocati in carriera da Michael Jordan, le loro statistiche a confronto

Nella partita contro i Dallas Mavericks, LeBron James ha raggiunto his airness Michael Jeffrey Jordan per minuti giocati in carriera: 48.485. Le statistiche di questi due mostri del gioco possono essere appaiate per vedere due volti dell’eccellenza. Ma mentre i numeri di MJ sono definitivi e consegnati alla memoria dei posteri, quelli di King James sono destinati a crescere ancora di più insieme ai continui record infranti. L’ultimo record ritoccato da LeBron?Da domenica sera il primo Cavaliers della storia a segnare 20.000 punti in Nba.

King James ed MJ a confronto

Due dei più grandi interpreti del gioco si sono affiancati per un istante. Un fermo immagine che supera lo spazio-tempo e consente di metterli a confronto. Senza cercare chi sia meglio fra i due, ma solamente per vedere due volti dell’élite della palla a spicchi. Le statistiche con lo stesso minutaggio di Jordan e James dimostrano come questi due giocatori siano profondamente diversi l’uno dall’altro. Michael era un killer, un finalizzatore implacabile sempre in cerca della giugulare della partita, mentre LeBron è dominante in tutte le fasi del match e con una maggiore predisposizione al gioco di squadra. A supporto di ciò ci sono le statistiche relative ai punti, che vedono prevalere nettamente Jordan: 38.279 a 33.510.

Anche la statistica relativa agli assist è significativa, perché dimostra come King James sia un unicum per il tipo di fisicità che possiede. Riesce infatti ad essere nettamente superiore come assist-man rispetto a Jordan: 6.655 assist per quest’ultimo mentre quelli di LeBron arrivano all’impressionante cifra di 8.527, che lo rendono il 9° uomo assist all-time in Nba. Per quanto riguarda i rimbalzi il vantaggio è sempre di LeBron che con i suoi 9.169 supera i 7.824 di MJ.

La presenza a tutto campo di James non è però sinonimo di una miglior difesa in senso assoluto rispetto a Michael. In campo di palle rubate in realtà è proprio l’ex Chicago Bulls a comandare con 2.890, contro i 2.073 “furti” del Re di Cleveland. E perfino nei blocchi, abilità in cui LeBron James è diventato iconico dopo quello ai danni di Iguodala nelle scorse Finals, Jordan è superiore. 1.051 per lui e 982 per LBJ.

Non solo stats

A confronto però non vanno messe solamente le statistiche di gioco, ma anche i titoli personali e di squadra raggiunti da questi due inimitabili campioni. Michael Jordan è considerato da molti come il miglior giocatore di basket di sempre e certamente ha segnato una generazione con il suo modo di volare in aria con la lingua fuori. LeBron James dal canto suo è  stato soprannominato il Prescelto (dalla copertina di Sports Illustrated) quando ancora era un liceale e per vederlo si vendevano 16.000 biglietti, con l’incombenza di spostare le sue partite nel più capiente palazzetto dell’università. Due giocatori che hanno segnato le rispettive generazioni e che sono nell’Olimpo del basket mondiale.

In quanto a titoli personali i due sono al top. Jordan è stato Mvp della regular season per ben 5 volte, mentre James 4. MJ è stato Mvp delle Finals adirittura 6 volte contro le 3 di LBJ. E gli anelli vinti dai due si attestano su un vantaggio di 6 a 3 per his airness. Tutti dati che mostrano la punta dell’iceberg della loro grandezza, che invece è sommersa in un oceano di giocate chiave, letture di gioco, capacità di leadership e dominio emozionale che non possono essere intrappolate dentro un numero. Due uomini che rendono fortunato il mondo per aver potuto assistere alle proprie gesta. Michael Jordan e LeBron James.

R.M.

Latest Posts

Don't Miss