SHARE
Fonte: Twitter @MotoGP

MotoGP test Sepang  – L’ultima giornata di test di MotoGP in quel di Sepang ha segnalato il grande miglioramento di prestazioni di Marquez e Lorenzo, in ombra nel corso dei primi due giorni.

Due giorni di buio, poi, finalmente, la luce. L’aveva detto Valentino Rossi – “Marquez si sta nascondendo” – e non ha avuto tutti i torti. Nel corso del day 3 dei test di Sepang, il campione del mondo in carica ha chiuso la giornata con il secondo tempo assoluto, battuto solamente dal connazionale Maverick Vinales. Il fenomeno di Cervera si è detto soddisfatto dell’ultima giornata, nonostante il tanto lavoro ancora da svolgere per essere al top.

La posizione di oggi mi soddisfa in pieno. Stare davanti è sempre importante, ma specialmente oggi era fondamentale provare il ritmo sulla lunga distanza e il risultato è stato abbastanza buono. Abbiamo completato gran parte del nostro programma e vogliamo migliorare su alcune aree della nostra moto. Ci sono punti dove non sono a mio agio e proprio per questo dobbiamo migliorare in previsione del prossimo test di Phillip Island. Ci siamo concentrati anche sull’elettronica, seguendo varie regolazioni e comparazioni col vecchio motore. In generale sono molto soddisfatto di questa tre giorni, ma possiamo ancora migliorare.

LORENZO PRENDE FIDUCIA

Anche Jorge Lorenzo ha sensibilmente migliorato i propri tempi nel corso della tre giorni malese. Il maiorchino ha spiegato di non essere ancora al 100% sulla moto, ma è fiducioso vedendo migliorare le prestazioni di volta in volta.

Sono contento perché siamo riusciti a fare buoni progressi e giorno dopo giorno sto imparando a conoscere sempre meglio la mia moto. Sono riuscito a togliere ancora sette decimi dal mio tempo di martedì e ad ogni uscita mi sto avvicinando sempre di più al mio potenziale, anche se ancora mi manca qualcosa.

Il 5 volte campione del mondo ha poi ribadito il clima disteso all’interno del team. In casa Ducati si lavora uniti verso un unico obiettivo, quello della competitività su tutti i fronti.

L’intera squadra è molto motivata, e stiamo lavorando bene insieme. In questi tre giorni abbiamo ottenuto tantissime informazioni utili per migliorare ulteriormente la Desmosedici e stiamo diventando sempre più competitivi.

+