SHARE
Salah Coppa d'Africa Egitto-Camerun
Mohamed Salah, Egitto Coppa d'Africa 2017 - Fonte: AS Roma Twitter

Egitto-Camerun tabellino – Finale al cardiopalma in Coppa d’Africa tra i ragazzi di Cuper e i Leoni Indomabili.

È Egitto-Camerun l’ultimo atto della Coppa d’Africa 2017. Da un parte ci sono i favoritissimi faraoni vincitori del titolo per ben sette volte. Dall’altra ecco i Leoni Indomabili che cercano invece il loro quinto successo nonostante le tante defezioni della rosa a disposizione del tecnico Bross. L’Egitto ha raggiunto la finale di Coppa d’Africa dopo aver superato solamente ai calci di rigore un eroico Burkina Faso mentre il Camerun dal canto suo ha eliminato in semifinale il Ghana con un secco 2-0.

Illusione Egitto

Hector Cuper schiera i suoi con un 4-2-3-1 mascherato senza una vera e propria punta di ruolo. In avanti c’è Warda supportato dal trio di qualità composto da Trezeguet, Said e soprattutto Mohamed Salah. Bross dispone i suoi con un modulo speculare che vede in Moukandjo la stella principale dell’attacco. L’avvio è di marca egiziana ma il fraseggio insistito dei ragazzi di Cuper stenta a produrre vere occasioni da gol. Il primo squilli prova quindi a portarlo Bassogog ma la precisione beffa il camerunense. L’Egitto passa in vantaggio al 22′ con il centrocampista dell’Arsenal Elneny pescato alla perfezione in area da un passaggio di Salah. Con il vantaggio acquisito l’Egitto prende maggior confidenza e prova quindi a controllare la sfida. Nel Camerun i problemi invece si moltiplicano con il forfait di Teikeu che lascia il posto a  N’Koulou, scelta che alla fine si rivelerà azzeccatissima. Il primo tempo si esaurisce quindi senza particolari sussulti con un Camerun in difficoltà in fase di costruzione, mai realmente pericoloso dalle parti di El Hadary.

La riscossa camerunense

Al rientro dagli spogliatoi Bross rilancia inserendo Aboubakar per dare una scossa offensiva ai suoi. Il messaggio viene recepito alla grande e a ridosso dell’ora di gioco il Camerun trova il pari: dagli sviluppi del calcio d’angolo la palla arriva a Moukandjo che mette in mezzo all’area per la testa di N’Koulou che svetta e trafigge El Hadary. Cambia quindi l’inerzia di un match che finisce improvvisamente tra i piedi dei Leoni Indomabili che spaventano la retroguardia di Cuper prima con l’autore del gol e poi con Moukandjo. L’Egitto dal canto suo sembra affidarsi al solo Salah mentre il Camerun difende con ordine e punge in ripartenza. Negli istanti finali, proprio quando i due tecnici stavano iniziando a ragionare sui possibili supplementari arriva la doccia fredda. All’88’ a firmarla è Aboubakar che su un pallone lungo stoppa di petto al limite, salta un uomo e schiaccia il pallone prima dell’arrivo di Hegazy battendo un El Hadary ancora troppo fermo. Dopo oltre 4 minuti di recupero Egitto-Camerun termina 1-2. Successo in rimonta per i Leoni Indomabili che alzano nuovamente la Coppa d’Africa dopo 15 anni.

TABELLINO

EGITTO-CAMERUN 1-2

Marcatori: 22′ Elneny (E), 59′ N’Koulou (C), 88′ Aboubakar (C)

EGITTO (4-2-3-1): El Hadary; Elmohamady, Hegazi, Gabr, Fathy; Elneny, Hamed; M. Salah, Said, Trezeguet (66′ Sobhi); Warda. All. Cuper.

CAMERUN (4-2-3-1): Ondoa; Fai, Ngadeu-Ngadjui, Teikeu (32′  N’Koulou), Oyongo; Siani, Djoum; Moukandjo, Bassogog, Zoua (90′ Mandjeck); Tambe (46′ Aboubakar) All. Bross

Ammoniti: N’Koulou

Espulsi: –

SHARE