SHARE
paul pierce
paul pierce (Foto: Facebook - LA Clippers)

NBA Pierce Celtics – Il match tra Clippers e Celtics avrà solo occhi per la leggenda di Paul Pierce.

Sarà emozionante essere al Garden per l’ultima volta come giocatore e ripensare a tutte le persone con cui ho creato un rapporto negli anni. Sarà divertente, ma anche molto commovente.” Così ha esordito l’ala piccola del Los Angeles Clippers, Paul Pierce in una lunga intervista rilasciata ai microfoni della rivista Boston Globe. Una serata magica, probabilmente indimenticabile quella che aspetta il cestista classe 1977 oggi in forza ai Clippers ma consacratosi con indosso la maglia dei Boston Celtics. Una vita intera vestito di verde con il suo numero 34 a campeggiare sulla divisa. Quasi una carriera intera tra il 1998 e il 2013 passata a difendere quei colori che ha tanto amato nella buona e nella cattiva sorte. La visita a domicilio dei LA Clippers in casa dei Celtics non è quindi una partita come le altre. Si tratta dell’ultimo ritorno a ‘casa’, al TD Garden di Pierce, autentica leggenda della squadra di Boston. 1102 gare disputate con indosso la mitica 34 di colore verde; match che gli hanno permesso di essere uno dei tre giocatori, assieme a Larry Bird e John Havlicek, ad aver segnato più di 20.000 punti con la maglia dei Celtics.

La leggenda di Boston

Pierce e i Celtics, un rapporto fantastico cementato in 15 anni di onorata carriera, come dichiarato dalla stessa ala in forza ai Clippers: “Volevo farmi conoscere e ricordare come un giocatore dei Boston Celtics, e ci vuole del tempo. Poi inizi anche ad apprezzare il modo in cui la città ti accoglie, e io ho avuto tantissima fortuna a rimanere nello stesso posto per così tanto tempo. Però c’è voluto un titolo per farmi sentire davvero di aver fatto qualcosa per la storia di questa franchigia, di poter appartenere nel rango di quelli che hanno un numero ritirato per questa franchigia. Perché le statistiche non valgono niente, fino a quando non hai vinto il titolo”.

Boston Celtics-LA Clippers sarà quindi l’ultima gara di Pierce nella sua ‘vecchia casa’, quella dove ha trascorso tutta la carriera. Il coach per premiarlo potrebbe quindi farlo partire nel quintetto titolare. “Paul è qui con noi per cercare di vincere un titolo, ma è un Celtic. È sempre stato un Celtic e così sarà quando si ritirerà, quando entrerà nella Hall of Fame e così via, per il resto dei suoi giorni”. Così ha parlato lo stesso Doc Rivers, coach dei Clippers che potrebbe concedere il premio alla grande carriera di Paul Pierce.

SHARE