SHARE
Claudio Ranieri

Esonero Ranieri – Il Leicester ha emesso un comunicato sulle voci riguardanti l’allontanamento del mister testaccino.

Quella fra Ranieri ed il Leicester è una storia destinata a durare. Poco importa se, dopo la conquista del titolo dello scorso anno, le Foxes non abbiano ancora vinto una partita – e segnato un gol – nel 2017: l’allenatore ex di Roma, Inter e Juventus è intoccabile. A comunicarlo è la società tramite il suo sito web: “Alla luce delle recenti voci, il Leicester City Football Club vuole rendere assolutamente chiaro il suo continuo supporto nei confronti del manager della prima squadra Claudio Ranieri. Nonostante sia chiaro a tutti nel club che sia necessario migliorare le prestazioni della squadra i successi delle ultime stagioni sono stati ottenuti grazie a una stabilità, unità e determinazione a superare le grandi sfide che ci siamo trovati davanti. L’intero club è e rimane unito dietro al suo manager e ai suoi giocatori, collettivamente e fermamente concentrati sulle sfide da affrontare”. Nessuna sorpresa dunque: il Leicester terminerà la stagione con il testaccino alla guida. La consapevolezza che la passata annata non fosse ripetibile era ben instillata nelle idee di tutti gli addetti ai lavori, e Ranieri stesso aveva a più riprese ripetuto che confermarsi sarebbe stata un’impresa ai limiti dell’impossibile.

Vardy e compagni dunque sono già proiettati al match salvezza contro lo Swansea, per scuotersi e per non rischiare di eguagliare il record negativo del Manchester City nel 1939, quando i Citizens retrocedettero a seguito della vittoria del campionato. Nel mezzo il replay di FA Cup contro il Derby Country, con le Foxes che sono chiamate ai primi segnali di ripresa ma soprattutto a segnare un gol che, nel 2017, non è ancora arrivato e che avrebbe il sapore della liberazione. Le lancette dei big match sono puntate sul 22 febbraio, quando Ranieri porterà il Leicester a giocarsi il primo ottavo di finale di Champions League della sua storia contro il Siviglia.

SHARE