SHARE

Crotone-Juventus tabellino – I bianconeri piegano i padroni di casa grazie ai gol di Mandzukic ed Higuain.

È stata tutt’altro che facile la partita a Fort Crotone per la Juventus. I bianconeri nei primi quarantacinque hanno ripetutamente sbattuto contro il muro calabrese, trovando il giusto pertugio solamente allo scadere della prima frazione, quando prima Cordaz neutralizza il colpo di testa di Pjaca e poi Ferrari salva sulla linea il lob di Dybala. 402 i passaggi completati dai bianconeri nella prima frazione di gioco, è record nei primi tempi di questa annata di Serie A: le occasioni hanno però stentato ad arrivare, con lo spettacolo che ha latitato soprattutto grazie all’atteggiamento difensivo dei padroni di casa, sempre compatti e mai in affanno contro una squadra che ha cercato di far valere il suo gap a livello tecnico. Dal punto di vista dello sviluppo del gioco gran parte degli oneri sono gravati sulle spalle di Bonucci con Pjanic out ed una mediana di rottura con Rincon e Khedira. All’ora di gioco il vantaggio della Juventus passa infatti dai piedi del numero 19 bianconero: gran filtrante per Dani Alves, cross per l’accorrente Asamoah che costringe Cordaz alla parata in estensione. Sul tap in si avventa come un falco Mario Mandzukic, il più sacrificato da quando Allegri è passato al 4-2-3-1: un gol pesantissimo che vale tutti i sacrifici fatti.

Il raddoppio che chiude la partita arriva un quarto d’ora dopo, con Rincon che pesca Higuain sulla linea del fuorigioco grazie ad un gran filtrante. Per il Pipita è un gioco da ragazzi mettere a sedere Cordaz e porre il suo sedicesimo sigillo in campionato. Nota stonata Marko Pjaca: il croato è apparso come un pesce fuor d’acqua sia a destra che a sinistra, risultando poco incisivo e nascondendosi spesso al momento dello sviluppo della manovra.

Crotone-Juventus, il tabellino

Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbah; Sampirisi (dal 69′ Acosty), Capezzi, Barberis, Stoian; Tonev (dal 78′ Trotta), Falcinelli (dall’84’ Sulic). Allenatore: Nicola.

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves (dal 78′ Barzagli), Bonucci, Rugani, Asamoah; Rincon, Khedira (dal 69′ Pjanic); Pjaca (dall’89’ Sturaro), Dybala, Mandzukic; Higuain. Allenatore: Allegri.

Marcatori: 60′ Mandzukic, 74′ Higuain.

Note: ammonito Bonucci.

SHARE